00 8/1/2016 4:31 PM
Data: 24 Aprile 1964
Luogo: Socorro, New Mexico, USA
Tipo: IR3


Parlando del caso Zamora si incappa in uno dei più controversi casi "classici" della ufologia. E' molto importante notare che tutte le ricerche supportano la testimonianza del testimone e che tuttora il caso rimane irrisolto.

Il 24 Aprile 1964 Lonnie Zamora, un poliziotto prestante servizio presso la città di Socorro, abbandona l'inseguimento ad un veicolo reo di eccesso di velocità per dirigersi verso quella che ritiene essere una esplosione nella periferia della città. Ritenendo che potesse essere esploso un piccolo barile contenente dinamite si spostò su un argine sterrato e si mosse lungo una strada sterrata lungo un arroyo (un fiumiciattolo asciutto). Da questo punto di osservazione vide quello che ritenne essere un'auto rovesciata sul fondo del canale e avvisò via radio la centrale, riferendo che si dirigeva verso il veicolo per controllarlo. In questo momento vide quelli che descrisse come "due bambini o degli adulti di piccola taglia" (small adult)e che uno dei due sembrò spaventando dalla sua presenza, reagendo con un piccolo salto.Proseguì sulla strada sterrata e fermò l'auto nel punto dove pensava di aver visto l'auto rovesciata nell'arroyo. In questo momento sentì quello che descrisse successivamente come dei tonfi rumorosi o dei colpi, simili al metallo che colpisce del metallo. Scendendo dall'auto e procedendo verso il canale, dopo pochi passi ebbe una piena visuale di un oggetto di forma ovale allungata con delle gambe a forma di pilastro. Si sentì un rombo e una fiamma bluastra si accesero al di sotto dell'oggetto e iniziò a sollevarsi da terra. Zamora si buttò a terra pensando che stesse per esplodere, si rialzò per poi ripararsi dall'altra parte della strada. Sentì un suono ronzante e vide l'oggetto librarsi in aria: le gambe descritte come "simili a pilastri" non erano più visibili. L'oggetto si sollevò fino a circa 20 piedi (poco meno di 7 metri); il suono sparì di colpo. Le fiamme erano sparite e l'oggetto iniziò a muoversi parallelamente al terreno, accelerando mentre si allontanava. Zamora lo vide sparire all'orizzonte. Immediatamente dopo la scomparsa dell'oggetto, il Sergente Sam Chavez sopraggiunse, avendo sentito il racconto di Zamora alla radio, nella speranza che qualcuno altro avesse visto l'oggetto. Entrambi notarono le tracce lasciate dall'oggetto sul fondo dell'arroyo: cespugli bruciati, i segni delle gambe dell'oggetto nel terreno sabbioso e numerose impronte più piccole, oltre ad altre tracce.

L'avvistamento di Zamora è tuttora irrisolto. In una pubblicazione da parte di Hector Quintanilla Jr, l'ultimo ufficiale a capo del progetto Bluebook, si legge in merito al caso Zamora:
"Non c'è dubbio che Zamora abbia visto un oggetto e che sia rimasto impressionato da esso. Non ci sono nemmeno dubbi riguardo la sua affidabilità. E'un agente di polizia professionale, un pilastro della sua chiesa e un uomo addestrato a riconoscere i velivoli presenti nella sua area di competenza. Egli è perplesso da quello che ha visto, francamente lo siamo anche noi. Questo è il caso meglio documentato tra gli analizzati e nonostante ciò non siamo ancora in grado, nonostante le investigazioni, di trovare il veicolo o qualsiasi altro stimolo che abbia potuto spaventare Zamora fino al panico."


Questo documento è stato rilasciato nel 1981 in seguito all'applicazione del FOIA.

Pareri? Opinioni? Spiegazioni? Discutiamone [SM=g1950677]