ll caso Trans-en-Provence

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, [2]
Ale-95
00Thursday, January 10, 2013 10:26 PM
Quelle sono circostanziali, di solito in ambito giuridico basta meno per accusare qualcuno, ma tant'è che qui si porta avanti ben altro. Comunque è scritto dal GEIPAN che il caso non poteva portare ad una conclusione di ciò che è avvenuto, è per questo che esiste la parola "non identificato". Questa ovvietà esiste ormai da sessant'anni. Quello che però si è detto, è che avvenne un fenomeno non convenzionale. Non è poco.
eone nero
00Thursday, January 10, 2013 11:02 PM
Ale-95, 10/01/2013 22:26:

Quelle sono circostanziali, di solito in ambito giuridico basta meno per accusare qualcuno, ma tant'è che qui si porta avanti ben altro. Comunque è scritto dal GEIPAN che il caso non poteva portare ad una conclusione di ciò che è avvenuto, è per questo che esiste la parola "non identificato". Questa ovvietà esiste ormai da sessant'anni. Quello che però si è detto, è che avvenne un fenomeno non convenzionale. Non è poco.



Il campo di ricerca Ufologigo e di Frontiera non funzionano così, dovresti saperlo molto bene, poi ripeto se vogliamo parlare di fantascienza, di speculazioni, di realismo fantastico e di fufologia questa non è ricerca e tanto meno ufologia, di certo non cambio ne io ne te questo, poi se non lo accetti non sono problemi ne miei ne dei lettori attenti, sappiamo perfettamente che ci sono state contestazioni al peer review, sappiamo che ci sono dubbi sulla ricerca, e non ci sono prove, ma se per assurdo si trattasse anche di un fenomeno non convenzionale questo non vuol dire alieno, dato solo che chi ignorante ed alieno in materia, o altresì chi in mala fede può asserire che si tratti di qualcosa di non riconducibile a qualcosa di terrestre.

Purtroppo la fufologia scambiata di ufologia ha creato il mare di fuffa su queste speculazioni, ed intanto la rigorosità e la ricerca seria sono le vere aliene.

Se no0n si entra in queste ottiche non si può parlare di ricerca, seria rigorosa e ratificabile, ma si scade nella cialtronaggine tanto cara agli speculatori che si spacciano per ufologi.



Ale-95
00Thursday, January 10, 2013 11:10 PM
Infatti credo di aver ben esposto sopra il caso in questione, senza star qui a continuare neanche so cosa. Qui nessuno ha parlato di alieni, ma ci si basa su quanto fatto dal GEPAN all'epoca, che ha analizzato quanto meglio poteva il caso, e di fatto resta uno dei migliori riguardo ai casi con tracce, dato i risultati non convenzionali, la serietà delle indagini, e l'effettiva sincerità del testimone riscontrata dagli investigatori in loco. Per quanto mi riguarda, questo è un ottimo punto di partenza per molti, e ripeto: gran incentivo a continuare la ricerca. Stop.
eone nero
00Thursday, January 10, 2013 11:56 PM
Ale-95, 10/01/2013 23:10:

Infatti credo di aver ben esposto sopra il caso in questione, senza star qui a continuare neanche so cosa. Qui nessuno ha parlato di alieni, ma ci si basa su quanto fatto dal GEPAN all'epoca, che ha analizzato quanto meglio poteva il caso, e di fatto resta uno dei migliori riguardo ai casi con tracce, dato i risultati non convenzionali, la serietà delle indagini, e l'effettiva sincerità del testimone riscontrata dagli investigatori in loco. Per quanto mi riguarda, questo è un ottimo punto di partenza per molti, e ripeto: gran incentivo a continuare la ricerca. Stop.



Sarà stop per te, non di certo per chi è abituato ab Ricercare Seriamente e Rigorosamente, non bisogna nascondere le critiche mosse e dispostrate all'analisi del Gepan.

Immaginati quanto vale il testimone, ZERO SPACCATO.

E peccato che quando si ricerca con fede o mala fede si escludano tutti gli elementi che smontano o lasciano dubbi come l'analisi del ricercatore Eric Maillot

www.zetetique.ldh.org/tep.html

E si dimentichi di citare il fatto che Nicolai credeva di essere di fronte ad un velivolo sperimentale

www.nicap.org/1981.htm






D.tom
00Friday, January 11, 2013 5:22 AM
Re:
eone nero, 10/01/2013 23:56:


Immaginati quanto vale il testimone, ZERO SPACCATO.


Parole sante! [SM=g1420767]
eone nero
00Friday, January 11, 2013 9:00 AM
Sono parole sante non per il fatto che inizialmente abbia attribuito inizialmente l'avvistamento ad un velivolo sperimentale, o sia in mala fede, ma perchè le testimonianze sono visioni soggettive.

E' giusto ricordare che di fronte ad un evento accaduto bisogna tenere presente come l'evento viene percepito dal testimone e come viene ricordato, questo vale per tutti i testimoni di qualsiasi fatto.

Di fronte ad un incidente non mi stanco di ricordarlo 10 testimoni forniranno 10 versioni difformi nei particolari dato che ognuno ha una sua versione soggettiva dovuta a diversi fattori, idem dicasi per le ipnosi definite regressive che causa falsi ricordi generati anche inconsciamente non costituiscono elemento di prova.

Torniamo alle analisi ed alle conclusioni di Jan Jacques Velasco direttore del SEPRA sul Journal of Scientific Explorarron (1990), da osservare che non si è permesso neanche lontanamente neanche di sfiorare l'ipotesi di velivoli alieni, riconoscendo i limiti della ricerca, questo approccio equilibrato e non sensazionalistico rende merito alla ricerca, perdonate la traduzione googlese.





Conclusioni

La relazione di Mr. Nicolai descrive una osservazione fatta alla luce del giorno da una distanza di circa 30 metri, per una durata misurata in multipli di 10 secondi, durante i quali il fenomeno è stazionaria. L'inchiesta riusciti a scoprire alcuna indicazione, sia nel comportamento o nel discorso del testimone, che avrebbe messo in dubbio la sua relazione a causa di esagerazione,
invenzione, o distorsione.

Tuttavia, l'assenza di prove non è prova di assenza, e questa mancanza di fondati dubbi non stabilisce il verità della sua testimonianza.

Iniziative complementari sono state tentate attraverso l'analisi fisica del visibile impressioni per l'ambiente. Le particolari condizioni del terreno non consentono la misurazione precisa della massa, pressione, o effetti termici.

Tuttavia, siamo stati in grado di mostrare in modo quantitativo, che un evento di grandi dimensioni aveva effettivamente avvenuto, innescando deformazioni meccaniche, riscaldamento, e forse anche il deposito di materiali di traccia. Interpretazioni possibili (urti,
attrito) restano troppo vaghe per noi concludere che assolutamente verificare la testimonianza del testimone.

Analisi biochimiche (Bounias, 1990) comprendeva gli effetti sulla fotosintesi, lipidi, zuccheri e aminoacidi in piante che si trovano nel sito. Multiplo state riscontrate differenze tra i campioni di riferimento vegetali raccolti lontano da l'impronta e quelli che si trovavano più vicini. Nella maggior parte dei casi questi differenze sono esposti graficamente come funzioni logaritmiche o bilogarithmic
della distanza, misurata dal centro dell'impronta. Tuttavia, attuali conoscenze sui traumi vegetale è ancora troppo frammentaria per noi
tracciare un'unica conclusione precisa di questa serie notevole di risultati. Siamo in grado di solo osservare che essi forniscono l'ennesima conferma che una di grandi dimensioni effetto ha avuto luogo in questa posizione particolare. Se sia o non corrisponda
alla descrizione fatta dal testimone è ancora da dimostrare.
Ci troviamo in bilico tra due aspettative: in primo luogo, il desiderio di "Provare" che la relazione del testimone è "vera" (o, in alternativa, che si tratta di "falso"); in secondo luogo, la speranza di raggiungere una comprensione fisica puntuale degli eventi che
hanno avuto luogo, qualunque esse siano. È importante notare che questi due aspirazioni non sono in contraddizione. In realtà si incontrano proprio all'interno della scientifica modalità di ragionamento. E 'solo attraverso la comprensione che si può dimostrare. Al contrario, le "prove" portate alla luce da analisi fisiche sono misura solo la chiarezza e la precisione della loro interpretazione.

Al momento queste "prove" rimangono vaghi. Questo stato di cose
durerà fino a programmi di ricerca più avanzati possono affrontare fisica e Interazione chimica sia in modo specifico e sistematico. Così, è naturale per l'indagine che abbiamo presentato per chiedere più domande di quanti ne risolva.

Ciò che è importante è che le domande giuste sono effettivamente poste. In questo rispettare il Trans-en-Provence caso rappresenta uno dei più arricchente indagini mai intrapresa da GEPAN.



www.scientificexploration.org/journal/jse_04_1_velasco.pdf

saturn_3
00Friday, January 11, 2013 9:49 AM
Il caso resta sicuramente interessante in quanto è uno dei più documentati in fatto di analisi. Resta il fatto che non sappiamo se si sia trattato di un velivolo sperimentale o di quale altro fenomeno.

In ogni caso nelle analisi di Velasco postate da Eone leggiamo:

"Siamo in grado di solo osservare che essi forniscono l'ennesima conferma che una di grandi dimensioni effetto ha avuto luogo in questa posizione particolare."

Non è la prima volta che un oggetto di natura non identificata (ma non per questo per forza ni origine aliena) irradi energia con conseguenti traumi fisici anche sui testimoni.
Potrei citare il caso Cash-Landrum dove le due testimoni riportarono gravi conseguenze dopo aver avvistato un oggetto che passò sopra la loro automobile. Ricordo un'intervista nella quale le due testimoni erano molto arrabbiate col Governo in quanto, secondo loro, aveva dato il permesso di far volare quel velivolo a così a bassa quota. In quel caso le testimoni non parlarono di Ufo alieno (per quel che ricordo). Però dipende sempre dalla preparazione o dalla fantasia che una possiede.
eone nero
00Friday, January 11, 2013 10:10 AM
saturn_3, 11/01/2013 09:49:

Il caso resta sicuramente interessante in quanto è uno dei più documentati in fatto di analisi. Resta il fatto che non sappiamo se si sia trattato di un velivolo sperimentale o di quale altro fenomeno.



Che il caso sia interessante è indubbio, come nonostante alcune pecche nelle analisi è un'eccellente esempio di ricerca seria e rigorosa, che di certo non deve essere presa minimamente da chi ricerca seriamente come evidenza, prova, o spunto per avvallare interferenze aliene poichè si rischia di finire nella fufologia che la maggior parte scambia per ufologia.

Come per Crash-Landrum si potrebbe trattare di velivolo militare cosa pensata anche da Nicolai, di certo non è mistero che per attuare i giustissimi cover-up in ambito militare spesso si lasci spazio ad esotiche ipotesi aliene, questo sia per l'opinione pubblica sia per altre potenze.

Si era discusso del caso Cash-Landrum qua

freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10154701


Ale-95
00Friday, January 11, 2013 1:10 PM
Si, Nicolai pensò ad un velivolo sperimentale, e nominò una base nella zona, come possibile punto d'origine.

Il caso Cash-Landrum...eh, altro interessantissimo IR-2, ne parlammò proprio sul forum l'anno scorso. In quel caso, il governo affermò che nessun velivolo a diamante era in mano a loro. E chi ci crede...
cazz@ro6502
00Friday, January 18, 2013 6:36 PM
it.wikipedia.org/wiki/Caso_di_Trans-en-Provence

Altri links scovati, rapidamente:
www.ufoevidence.org/cases/case110.htm
"Renato Nicolai, a 52-year-old technician, was working on an upper-level
terraced portion of his property at about 5:00 p.m. when he heard a
whistling sound to the east. Turning, he observed an object resembling
"a somewhat bulging disk like two plates glued to each other by the rim,
with a central ring some 20 cm [8 inches] wide." This is a brief summary
of the event. R"


www.ufoskeptic.org/trans.html
"Renato Nicolai, was outside working on an upper-level terraced portion
of his property at about 5:00 p.m. when he heard a whistling sound to
the east. Turning, he observed an object resembling "a somewhat bulging
disk like two plates glued to each other by the rim, with a central ring
some 20 cm wide." The disc passed over two trees adjacent to Nicolai's
garden, descended, and abruptly landed about 50 meters away. Because his
property was elevated, however, the object was blocked from his view,
and Nicolai was obliged to seek a vantage point near a small outbuilding
where he could look down on the object.
After some seconds on the ground, the object ascended, kicking up some
dust, and retraced its incoming flight path, once again emitting a low
whistle, and disappeared in the east. As it flew away, Nicolai saw two
round protrusions on the underside like landing gear, and two circular
areas that looked like "trap doors." The total elapsed time was 30-40
seconds. "


continuando a googlare si trova sempre la stessa storia, sintetizzabile
in questi dati

[ x ] il racconto di una persona (con un solo testimone)
[ x ] shape ufo con colore non indicato =probabilmente metallico/alluminio

[ x ] tracce sul terreno comprovate da densiometrie con oggetto di 4-5tons, poi il terreno pare esposto ad alte temperature di 300-600C livelli di radioattivita' non indicati presumibilmente non fuori dal fondo naturale

[ x ] nessuna figura aliena nota avvistata nel presunto evento ufo
[ x ] nessun foo fighters riscontrato nel presunto evento ufo
[ x ] nessun colore rosso o bianco emanato dall'ufo

[ x ] sono stati trovati tracce di fosfato e zinco. ma il fosfato si usa in agricoltura anche per fare il vino e pulire le botti...
it.wikipedia.org/wiki/Fosfato

e pure lo zinco lo si usa in agricoltura come antisettico
www.minieradiraibl.it/zinco.htm

da un'analisi paleoufologica si puo' desumere che:


[ x ] l'oggetto in provenza non e' un velivolo insettoide perche' il a)colore diverso e
b)l'assenza di foo fighters c)le dimensioni troppo piccole d)l'inusuale
modus operandi escluderebbe tale cultura aliena. Inoltre nel 1981
e' possibile ma poco probabile che gli insettoidi fossero in ricognizione
sulla terra, e cmq nel 1981 non ho evidenze della loro presenza sulla terra
e questo caso di certo non avalla l'ipotesi che gli insettoidi fossero in visita sulla terra.

[ x ] l'oggetto in provenza non e' un velivolo saurico perche' a)la forma del carrello e'
diversa non e' a mezzaluna, b)perche' il colore e' diverso c)perche' il
peso d)le dimensioni dell'oggetto francese sono piu' piccole, inoltre
nel 1981 e' altamente probabile che i sauri non fossero in ricognizione,
non c'e' traffico alieno saurico.


[ x ] non c'e' tracca di un'abduction "genuine" oltre un ragionevole livello di dubbio e quindi non e' possibile imputare un nuovo mezzo alieno con shape differente agli alieni.

se ne desume che non e' ragionevolmente un velivolo insettoide/saurico e quinid il caso non ha una radice paleosetica.

Osservando "il caso dell'UFO di Trance en Provence" si notano interessanti similitudini dell'oggetto per
a)forma a doppio piatto,
b)colore metallico - alluminio
c)assenza di emissione di alone con luce bianca/rossa
d)il peso dell'oggetto potrebbe essere compatibile con qualche
versione piu' evoluta del progetto avrocar
en.wikipedia.org/wiki/Avro_Canada_VZ-9_Avrocar

Th:
E' altamente probabile che "il caso dell'UFO in Trance en Provence" non abbia radici paleoufologiche .

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:17 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com