Il caso Cecconi

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, [5], 6
AlessandroCacciatore
00Thursday, March 29, 2012 10:16 PM
IL DIFFICILE DILEMMA UFO-SOLAR

La regola, in ufologia, è che prima di catalogare come UFO un fenomeno od oggetto avvistato vengano esperiti tutti i riscontri possibili per escluderne ogni eventuale causa umana o naturale nota.

Sotto questo aspetto il caso Cecconi è sicuramente peculiare, perchè le caratteristiche stesse dell'avvistamento escludono d'acchito, per esempio, possibili spiegazioni di tipo naturale meteorologico o astronomico.

La peculiarità del caso sta nel fatto che ciò che Cecconi osservò e fotografò è sicuramente un manufatto di qualche tipo, come documentato incontrovertibilmente dall'evidenza fotografica e dalla conferma del radar di Istrana. Pertanto si dovrà indagare nella direzione di un oggetto solido e artificiale. Pare di poter senz'altro escludere dal novero dei possibili imputati qualsiasi tipo di aereo convenzionale, vista l'assoluta mancanza di ali e impennaggi caratterizzante l'oggetto e ben riscontrabile dalle fotografie pubblicate.

Per manifesta incompatibilità, anche parecchi tipi di palloni vanno eliminati dalla lista: in primo luogo quello lanciato in quel mese di giugno dal professor Milan della scuola media di Azzano Decimo, in quanto si trattava di una tradizionale mongolfiera del tutto inaccostabile, sia come forma che come dinamica di volo, all'oggetto fotografato da Cecconi. Altri tipi di palloni, come quelli meteorologici e quelli per ricerche scientifiche d'alta quota, possono essere esclusi per motivi similari; non così può invece dirsi per il pallone giocattolo costituito da sacchi di plastica nera indicato come spiegazione già nel 1984 dalle Autorità militari.

Alla fine degli anni '70 veniva comunemente venduto in edicole e tabaccherie un pallone giocattolo, chiamato significativamente "UFO-Solar", di colore nero o comunque molto scuro, delle dimensioni - una volta gonfiato - di circa mt. 3 di lunghezza per 70 cm. di diametro. Tale oggetto, costituito da una sottilissima parete di leggerissimo materiale plastico, recava ben visibili sul fianco le scritte cubitali UFO-Solar e aveva ambedue le estremità aperte. Per renderlo operativo bastava - dopo aver chiuso un'estremità - tenere contro vento l'estremità aperta e, una volta gonfiato il pallone, chiudere anche quell'ultima con un legaccio. A questo punto occorreva attendere che il calore del Sole scaldasse l'aria contenuta nel cilindro a sufficienza per vincere la resistenza fornita dal leggerissimo involucro di plastica e, quindi, far decollare l'arnese.

Come è facilmente intuibile, il volo di quei palloni era totalmente incontrollato, sottoposto in ogni momento ai capricci del vento e delle correnti convettive che si sviluppavano all'interno dello stesso pallone, a seguito del riscaldamento o raffreddamento dell'aria contenuta in conseguenza di una maggiore esposizione al Sole di una porzione del pallone rispetto ad un'altra. L'incontrollabilità del pallone provocava qualche rischio di troppo per la navigazione aerea, al punto che dopo alcune mancate collisioni tra aeromobili in volo e alcuni di questi palloni, la commercializzazione degli UFO-Solar venne definitivamente vietata per decreto nel 1985 (si veda il tassello della pagina seguente).

Inoltre, tutto l'insieme era caratterizzato da un'estrema fragilità e facilità a rompersi e lacerarsi, a causa della leggerezza e del ridottissimo spessore del materiale impiegato, necessari per rendere possibile l'involo del pallone. Queste considerazioni tecniche valgono chiaramente sia per l'UFO-Solar originale sia per eventuali palloni fatti in casa, magari di diverse dimensioni ma di analogo funzionamento concettuale. Premettiamo a questo punto che la spiegazione del caso Cecconi in termini di UFO-Solar o simili non ci convince, per i seguenti motivi.

Come abbiamo visto, l'UFO-Solar aveva dimensioni di circa 3 metri di lunghezza e 70 centimetri di diametro, mentre Cecconi descrive l'oggetto da lui osservato come una "cisterna di carburante" lunga otto metri e dal diametro di almeno tre.

Ora, tutto è possibile, ma dubitiamo fortemente che un pilota esperto e preparato, con la qualifica di "Combat ready" e migliaia di ore di volo al suo attivo possa passare a non più di 70-80 metri da un oggetto volante e prendere un tale colossale granchio riguardo alle sue dimensioni. D'altronde Cecconi ha affermato di non aver visto alcuna scritta sulle fiancate dell'oggetto, scritta che doveva invece essere ben presente, almeno nel caso di un UFO-Solar originale.

Ricordiamo che tali scritte non compaiono nelle poche foto divulgate e dobbiamo immaginare che non compaiano nemmeno nelle altre, perché ci pare probabile che se il Ministero della Difesa avesse avuto a disposizione foto in cui risultasse chiaramente la scritta "UFO-Solar" le avrebbe senz'altro diffuse, a maggiore conferma della identificazione con un siffatto pallone. Altro particolare che non si concilia con un tradizionale UFO-Solar è la presenza della cupoletta (o carenatura) bianca opaca notata da Cecconi sul lato superiore dell'oggetto.

Potremmo quindi affermare che sono almeno tre gli elementi di discordanza tra l'oggetto fotografato da Cecconi e la sua possibile identificazione con un UFO-Solar: le dimensioni, l'assenza delle scritte laterali e la presenza della misteriosa carenatura bianca.

Si potrebbe però obiettare che non esiste limite all'inventiva umana e che quindi è possibile che qualche estroso inventore abbia concepito e costruito un pallone concettualmente ispirato all'UFO-Solar, molto più grande, senza scritte e con qualcosa di bianco sulla sommità. In effetti, come ampiamente documentato dalla stampa dell'epoca, siffatti modelli autocostruiti esistevano davvero e avevano le forme più fantasiose.

Ma altre motivazioni che porterebbero ad escludere l'ipotesi del pallone giocattolo sono l'osservabilità radar dell'oggetto e la sua dinamica di volo. Difatti un UFO-Solar (o simili) non è radarabile: il materiale impiegato per costruirlo, obbligatoriamente sottilissimo per consentire il volo nelle sue particolari condizioni d'impiego, non rendeva in alcun modo possibile la riflettività radar.

Pertanto, dato per certo - secondo la testimonianza di Cecconi - che il centro radar di Istrana registrò la presenza dell'oggetto sulla verticale di Treviso Sant'Angelo, appare inevitabile concludere che un manufatto in grado di provocare una simile eco radar si situa in una classe ben diversa dai palloni tipo UFO-Solar.

Lo stesso Tenente Colonnello Patelli, pur essendo abbastanza incline ad accettare l'ipotesi esplicativa dell'UFO-Solar, ci ha confermato che se davvero un radar è stato in grado di captare l'oggetto allora la sua consistenza strutturale doveva essere, se non metallica, comunque ben diversa da quella fornita da una sottilissima pellicola di plastica.

Un ultimo elemento sembrerebbe non conformarsi all'ipotesi in questione, e precisamente il profilo di volo dell'oggetto. Come si è già anticipato, il volo di un pallone tipo UFO-Solar era decisamente erratico e imprevedibile, completamente in balia dei capricci del vento a causa della sua leggerezza d'insieme. Le stesse correnti convettive interne contribuivano poi a renderlo ancora più instabile e incoerente nei suoi spostamenti. Tutto ciò non combina assolutamente con quanto dichiarato da Cecconi, che rispetto ai propri passaggi aveva l'impressione che esso si mantenesse praticamente immobile. In più, lo stesso Cecconi ha affermato di aver ricevuto da terra comunicazione che l'oggetto in realtà si spostava nell'aria, con velocità relativamente moderata e rotta costante.

Non dimentichiamo, poi, che Cecconi ha sostenuto che la misteriosa cupoletta bianca si manteneva costantemente sul lato superiore dell'oggetto, lasciando così pensare ad un oggetto stabile e non ad un pallone leggerissimo che tende a cambiare assetto e roteare su se stesso alla minima bava di vento.

Va inoltre considerato che il G-91 passò ripetutamente a 70-80 metri dall'oggetto senza causare alcuna modifica nel suo assetto di volo. Ora, è vero che in un aereo piccolo e veloce come il G-91R l'effetto turbolenza era limitato all'ampiezza massima descritta dall'apertura alare, o poco superiore, e che tale effetto si concretizzava soprattutto in scia più che lateralmente, ma riesce difficile credere che un caccia che passi a 80 metri da un UFO-Solar alla velocità di circa 500 km/h non ne distrugga il sottilissimo involucro o, almeno, non lo proietti scompostamente lontano.

Ricordiamo infine che, sempre secondo il pilota, l'oggetto in pochi minuti si portò dagli iniziali 7.000 piedi fino a più o meno 13.000, alternando fasi di salita e di discesa.

Anche questo rateo di salita altalenante non pare conciliarsi troppo con quello che ci si potrebbe aspettare da un UFO-Solar, originale o meno che sia.

E che dire della strana scia azzurra che da terra, ma non da Cecconi, fu vista promanare dall'oggetto? E che giudizio dare sulla repentina sparizione dell'oggetto, sia dalla visuale che dallo schermo radar praticamente nello stesso momento?

Difficile dare delle risposte, in mancanza di dati oggettivi. Il verdetto sull'UFO di Treviso non può quindi che rimanere sospeso, perché troppe sono le domande che restano senza risposta ne' l'ipotesi UFO-Solar è in grado di spiegare il caso in maniera soddisfacente, almeno sulla base dei dati ora disponibili che tenderebbero viceversa a smentirla.

Ovviamente da parte nostra non consideriamo chiusa l'indagine, perché esiste sempre la speranza che qualche nuova informazione, magari di provenienza ufficiale, possa prima o poi contribuire a gettare nuova luce sulla vicenda.

tratto da UFO - Rivista di informazione ufologica, semestrale a cura del Centro Italiano Studi Ufologici n. 17 - febbraio 1996
Luca DT
00Thursday, March 29, 2012 10:38 PM
M'hai preceduto di un attimo. [SM=g1420767]

Vorrei citare un particolare.
Le dichiarazioni provengono da un tenente colonnello PILOTA.
Non dall'ultimo dei pirla. [SM=g6794]
AlessandroCacciatore
00Thursday, March 29, 2012 10:43 PM
Sì, ma vedi, il problema è: quando non ci sono tracciati radar, allora non va bene, quando ci sono, sono dei guasti. Il testimone non è attendibile, quando è attendibile ed è un pilota, allora magari ha sparato scemenze per divertirsi senza alcun motivo e senza alcun motivo rischia di buttar nel cesso la sua carriera, non certo banale. Quando c'è una foto è CGI, poi faccio funzionare un pò il cervellino e ricordo che nel 1979 il CGI non esisteva e allora è un palloncino. Quando la logica mi dice che non può essere palloncino, io non sento la logica e neanche la scienza, e sento solo i miei pregiudizi e non i fatti. Ecco il tutto, la sostanza è questa, nient'altro.
Luca DT
00Thursday, March 29, 2012 11:57 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 29/03/2012 22.43:

Sì, ma vedi, il problema è: quando non ci sono tracciati radar, allora non va bene, quando ci sono, sono dei guasti. Il testimone non è attendibile, quando è attendibile ed è un pilota, allora magari ha sparato scemenze per divertirsi senza alcun motivo e senza alcun motivo rischia di buttar nel cesso la sua carriera, non certo banale. Quando c'è una foto è CGI, poi faccio funzionare un pò il cervellino e ricordo che nel 1979 il CGI non esisteva e allora è un palloncino. Quando la logica mi dice che non può essere palloncino, io non sento la logica e neanche la scienza, e sento solo i miei pregiudizi e non i fatti. Ecco il tutto, la sostanza è questa, nient'altro.



Sono un po' più moderato,per ora. Da non molto sono sul forum,e sto ancora cercando di argomentare i miei dubbi.
In attesa che ci sia un minimo di apertura alla revisione di quelli che io ritengo preconcetti.
Non ti nego che,ti considero uno di quelli che ha "la giusta mezza misura".
A differenza tua,non ho ancora avuto uno "sbotto argomentale"...
Ho ancora una confidenza molto limitata col mezzo. [SM=g1950691]

Ma...dammi tempo [SM=g6794]


AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:08 AM
Tempo al tempo ;)
ebe 74
00Friday, March 30, 2012 12:38 AM
Re:
_INSIDER_, 29/03/2012 10.50:



4) Ma una nuova svolta nella vicenda si ebbe con la pubblicazione sulla rivista Epoca, in data 19 aprile 1985, dell'articolo firmato da Remo Guerrini e intitolato "UFO rapporto segreto". L'articolo faceva sua la spiegazione data dal Ministero (pallone giocattolo) e pubblicava in esclusiva tre fotografie dell'oggetto ricevute dallo stesso Ministero.

5) In risposta, su Stampa Sera il 7 maggio Chiumiento sosteneva che la foto a lui mostrata da Cecconi era molto più interessante di quelle pubblicate da Epoca, domandandosi fra l'altro come mai non fossero state rilasciate le foto più importanti. In seguito, Chiumiento, sulla base di presunte incongruenze esistenti tra la foto vista da lui e Caruso e quelle pubblicate da Epoca, si spinse ad affermare che queste ultime potevano non appartenere alla serie scattata dal ricognitore.




Tornando un attimo indietro alle foto postate da Insider, volevo condividere una osservazione. Premesso che le prospettive possono essere diverse, nella prima foto, quella che Cecconi avrebbe riconosciuto come originale, si vede un ampio spiazzo tra i campi (strade o piste, prati e caseggiati... aeroporto?) che non è identificabile nelle successive foto messe a disposizione dal Ministero. Soprattutto in quelle in cui l'oggetto è ripreso sulla verticale. In altre due si vedono dei profili collinari.
[SM=g8245]
Siamo sicuri che queste foto siano state scattate nello stesso posto? E quindi allo stesso oggetto ?
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 1:16 AM
Per l'appunto Cecconi riferì infatti che alcune fotografie non erano assolutamente quelle che lui scattò quel giorno. Erano state modificate apposta. Mancano ancora molti fotogrammi, ne abbiamo solo 1 certo su 84 totali. Davvero pochi, e chiaramente l'idea che il caso sia stato insabbiato è più che logico domandarselo.
ebe 74
00Friday, March 30, 2012 9:36 AM
Ho provato a fare una veloce ricerca per capire quali fossero le condizioni meteo il giorno dell’avvistamento.

Ho trovato solo questo:

www.ilmeteo.it/portale/archivio-meteo/Treviso/1979/Giugno/18

Mi chiedo se, anche nell’ipotesi della temperatura massima di 21°, questa sarebbe stata sufficiente a scaldare l’aria e sollevare un pallone di tali dimensioni (tra l’altro probabilmente appesantito da nastro adesivo, se “fatto in casa”).
Il sito poi riporta la pioggia tra i fenomeni registrati nella giornata.

Ho un forte dubbio sull’attendibilità di tali dati che se confermati però, costringerebbero ad accantonare l’ipotesi del pallone (a meno che non sia stato gonfiato con le scoreggie!) [SM=g1950690]

Qualcuno riesce a trovare qualche conferma sul meteo a Treviso il 18 giugno 1979?
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:26 PM
Alla luce dei punti già citati in precedenza, come potrai leggere, sono del tutto irrilevanti le condizioni meteo. L'ipotesi Solar deve essere scartata per motivi già più volti fatti notare negli anni.
ufologo 555
00Friday, March 30, 2012 12:27 PM
(Quante ..."ricerche"; il caso è reale e tanto basta)
Si potrebbe discutere su avvistamenti più critici e insospesi ... Ma fate come credete (è come fare accertamenti su quanti anni ha il Colosseo ...)
Sono critico? No, pragmatico.





AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:32 PM
No Massimo, hai perfettamente ragione. Va bene parlarne, d'altronde sono stato io a ricordare questo caso, ma per l'appunto, RICORDARE, segnalare, far conoscere a chi magari non ne era a conoscenza. E' un caso italiano di enorme interesse, documentato e assolutamente attendibile, è per questo che ho voluto ricordarlo, perché so quanto rilevante per l'ufologia italiana. Ora noi possiamo anche ipotizzare e così via, ma le indagini furono già fatte, e tutto quello si poteva dire si è detto.
fabik
00Friday, March 30, 2012 12:35 PM
Non la penso come te Alessandro.
Il caso è stato chiuso come risolto dalle istituzioni per cui è un paradosso dire che è chiuso anche per chi, come noi, segue l'argomento.
Il caso è e rimane aperto per quanto mi riguarda.
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:42 PM
Il caso è stato chiuso in fretta e furia, come sappiamo, e come sappiamo venne detto fosse un UFO Solar. Tuttavia, per gli ufologi, la stragrande maggioranza, il caso resta tutt'altro che chiuso. Non è la prima volta che l'AM chiude un caso scomodo, portando come spiegazione, teorie a dir poco assurde che si scontrano con la logica e il metodo scientifico.
fabik
00Friday, March 30, 2012 12:43 PM
Vedi che diamo d'accordo?
eheh
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:45 PM
Sì certo, infatti è chiuso PER LORO, e come per le autorità americane, il Blue Book venne chiuso perché non c'erano altre serie motivazioni del perché dovesse in realtà continuare, quando poi venne certamente influenzato dal Condon. A proposito. Sto lavorando alla traduzione del caso Minot AFB, date un'occhiata, ho postato ora una prima parte. Il caso è del 1968, mancava pochissimo alla chiusura del Blue Book. Perché hanno chiuso un progetto di studi sugli UFO, quando sapevano che c'erano UFO che volavano sopra il perimetro di basi che detenevano ICBM? Eddai...cover-up alle stelle.
fabik
00Friday, March 30, 2012 12:46 PM
Non andiamo OT, comunque io non lo darei per scontato eh...
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 12:49 PM
Ancora una cosa. C'è di più: calcolando i casi rimasti non identificati dal Blue Book, e poi quelli del Condon, le indagini dovevano certamente continuare. Erano dati alla mano, che ora conosciamo tutti. I conti non tornano. Cover-up alle stelle, ripeto. Fine OT
cazz@ro6502
00Friday, March 30, 2012 1:11 PM
Re:
ufologo 555, 29/03/2012 19.40:

Ma come, se l'hanno indirizzato proprio dalla "Torre" ... Ma non sai che il personale militare non può parlare?
Ti aspettavi che andassero a fare articoli sui giornali?
E' già tanto che è trapelato qualcosa ...
Marcelletti, ad esempio, parlò soltanto quando andò in pensione (e perché Generale ... Se parlassi io, umile marescialletto ma con il NOS che avevo, avrei sicuramente grane). L'unico caso che ho postato, fui autorizzato ...




sfortunatamente l'assenza di prova non e' una prova, e lo spiegare l'assenza di prova con complottoni, non crea prove, perche' non ci sono.

Sul caso Cecconi ci sono 2 indizi:

evidenza 1: 2 dichiarazioni di 2 militari.

evidenza 2: una foto che ha la massima verosomiglianza con un UFO solar (poi ci sono altre 83 foto nascoste, forse perche' l'ami voleva occultare il fatto imbarazzante che c'ha messo tanto a riconoscere un UFO solar ed in caso di guerra con l'URSS l'intercettazione sarebbe stata scarsa?)

l'assenza di prova non e' una prova [SM=g1420769]

al contrario putacaso

Putacaso l'UFO e' uguale ad un UFO solar.
Putacaso non ci sono foto.
Putacaso non ci sono dati radar per vedere che dicono.
Putacaso Mantell c'ha rimesso le penne a passar vicino ad un vero UFO mentre lo rincorreva (puntandolo) come avrebbe fatto il g91 che aveva la telecamera interna sul fianco di lato SX quindi avrebbe dovuto puntare l'UFO bonjo per scattare
Putacaso siamo su un aereoporto, vicino ad un paese (si vede benissimo dalla foto) e putacaso non c'e' un cane che vede l'UFO bonjo che viene subissato di passaggi dal g91.
Putacaso in paese son tutti sordi.
Putacaso in paese son tutti ciechi
Putacaso nel paese vicino non c'hanno macchine fotografiche.
Putacaso se fosse stato un vero UFO posizionato cosi' inmodo minaccioso su un aereoporto, putacaso non vien considerato una minaccia vera e reale e putacaso il Cecconi nemmeno lo mitraglia per portare a casa delle tecnologia aliena.
Putacaso la presunta torretta nell'unica foto, putacaso non si vede ma pare un UFO solar tranquillo e pasciuto.

Putacaso sara' mica un fake creato con l'UFO solar, per sviare l'attenzione dal caso Zanfretta?!

Tant'e' che la stessa ami parla di UFO solar.

Non sono nemmeno convinto che l'evento dell'UFO solar sia reale, ossia potrebbero aver fatto le foto in altri luoghi ed aver montato il caso, come fake, proprio per sviare l'attenzione pubblica dal caso Zanfretta, che quello si, avrebbe potuto creare isteria di massa, tel quel la guerra dei mondi di Wells




AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 1:18 PM
Cazzaro, lo sai, abbiamo molte cose in comune, siamo d'accordo su tante cose, ma su Cecconi mi cadi in un baratro di poca obiettività, permettimelo. Io so perché tu trovi questo caso un falso o comunque non un "true UFO". E' presto detto: se non c'è shape saurico o insettoide, fenomenologia foo fighters o dischi volanti giganti luminosi, per te è tutto o una patacca oppure c'è una spiegazione razionale. Hai mai provato invece, a vedere negli archivi di avvistamenti italiani e non, quante segnalazioni ci sono di UFO sigariformi? Per te un oggetto sigariforme, o a razzo o a missile, non è extraterrestre, e al massimo è un protipo, se proprio non vogliamo parlare di palloni. Ma secondo te, è mai possibile una cosa del genere? Rispetto il ragionamento di tutti, però permettimelo, meglio Insider che, conoscendolo, porta avanti l'idea del Solar, per un ragionamento diverso, mentre il tuo viene dal presupposto che conosci bene come sono fatte le astronavi aliene, e quindi dall'identikit pensi: no questo non è un astronave aliena.
cazz@ro6502
00Friday, March 30, 2012 1:33 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 30/03/2012 13.18:

Cazzaro, lo sai, abbiamo molte cose in comune, siamo d'accordo su tante cose, ma su Cecconi mi cadi in un baratro di poca obiettività, permettimelo. Io so perché tu trovi questo caso un falso o comunque non un "true UFO". E' presto detto: se non c'è shape saurico o insettoide, fenomenologia foo fighters o dischi volanti giganti luminosi, per te è tutto o una patacca oppure c'è una spiegazione razionale. Hai mai provato invece, a vedere negli archivi di avvistamenti italiani e non, quante segnalazioni ci sono di UFO sigariformi? Per te un oggetto sigariforme, o a razzo o a missile, non è extraterrestre, e al massimo è un protipo, se proprio non vogliamo parlare di palloni. Ma secondo te, è mai possibile una cosa del genere? Rispetto il ragionamento di tutti, però permettimelo, meglio Insider che, conoscendolo, porta avanti l'idea del Solar, per un ragionamento diverso, mentre il tuo viene dal presupposto che conosci bene come sono fatte le astronavi aliene, e quindi dall'identikit pensi: no questo non è un astronave aliena.



proviamo ad imamginare una bilancia

sul lato SX metti il caso Cecconi le cui uniche evidenze certe che ho visto sono:

. una foto (identica ad un UFO solar)
. 2 dichiarazioni di militari


dall'altra parte della bilancia mettiamo quello che ragionevolmente paleoufologi ed ufologi sanno per certo:

. lo shape non e' saurico
. lo shape non e' insettoide
.
. lo shape e' identico ad un UFO solar

poi studiamo il caso Cecconi e nella contestualizzazione si trovano una marea di contraddizioni, osservando la prima foto postata:

. non ci sono foto (l'assenza di prova non e' una prova)
. non ci sono dati radar per vedere se confermano le dichiarazioni dell'operatore.

. le culture aliene sono 2, gli insettodi che usano i Foo Fighters ed i sauri che fanno ricognizione sul campo. Per assurdo se quel mezzo fosse un mezzo a tecnologia saurica di shape diverso, c'e' da ricordare che Mantell c'ha rimesso le penne a passar vicino ad un vero UFO saurico, (mentre lo rincorreva e puntandolo, forse avra' anche sparato?) esattamente come avrebbe fatto il g91 che aveva la telecamera interna sul fianco di lato SX quindi il g91 per filmare avrebbe dovuto puntare l'UFO bonjo per scattare le foto con passaggi vicini e veloci, comportamente identico a quello se lo avesse voluti mitragliare ma il Cecconi non e' esploso in volo.

. la foto mostra che siamo su un aereoporto, vicino ad un paese (strapieno di civili) gia' e' strano che la torre si accorga di una roba minacciosa e mandi su chiamata scramble un g91 (se ne manda sempre 2x) se la torre manda un g91 gia' in volo (e non fa decollare niente) e' per fare ricognizione e quindi ritiene l'oggetto non una minaccia presente e reale [SM=g6794]

.poi dalla foto si vede benissimo che saranno stati 1500mt o poco piu' e si vede un paese e putacaso non c'e' un cane in paese di civili che vede l'UFO bonjo che viene subissato di passaggi dal g91
. putacaso in paese son tutti sordi.
. putacaso in paese son tutti ciechi
. putacaso nel paese vicino non c'hanno macchine fotografiche.
. putacaso se fosse stato un vero UFO posizionato cosi' in modo minaccioso su un aereoporto, con una stretta prossimita' con paesi occupati da civili, putacaso non si sa come, non viene considerato una minaccia vera e reale ma putacaso il Cecconi nemmeno lo mitraglia per portare a casa delle tecnologia aliena.
. putacaso la presunta torretta nell'unica foto, putacaso non si vede ma pare esattamente un UFO solar tranquillo e pasciuto
. putacaso il presunto evento UFO e' del 1979
.putacaso nel 1979, era gia' iniziato un altro caso UFO molto preccupante, il caso Zanfretta.

domanda: dove pende la bilancia per valutare e contestualizzare il caso Cecconi?

Io non sono nemmeno sicuro che l'evento sia stato reale, [SM=g8284] potrebbe essere stato montato come fake!.

Poi magari mi sbagliero' [SM=g1950684] poi magari lo stato di natura del caso Cecconi e' vero ma io lo scambio come falso, ma di certo [SM=g8334] non ci sono prove sul caso Cecconi, ma anzi tanti dubbi e nel dubbio sempre meglio scartare!

A differenza del caso Minot ove c'e' tutto!

A differenza del caso Coyne che pur non essendo definito con chiarezza lo shape, e' certamente un evento UFO reale rispetto al caso Cecconi che IMHO non e' sufficientemente reale.





AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 1:41 PM
No Cazzaro, guarda, ti fermo subito. Nessun ufologo sa per certo, forse tranne qualcuno realmente convinto, che ci sono senza alcun dubbio "shape saurici e shape insettoidi", non esiste. A quel punto, più che chiamarlo ufologo è un alienologo, dato che si è ormai convinto della presenza aliena sulla terra, e addirittura, è pure certo di saper descrivere i mezzi che loro utilizzano per venire qui. Il ragionamento non torna, e fare seria ufologia non è questa ma ben altra. Non si è speculato sulla matrice dell'UFO del Cecconi, assolutamente no. Semplicemente che, constatando i fatti e basandoci su una testimonianza di un pilota, possiamo solamente constatare che non esistono velivoli di quella forma e con quei tipi di comportamenti. Si è già citato il libro di aeronautica tipo. Benissimo, che si vada a leggerne qualcuno, dato che non è, per noi, per ora, scientificamente probabile un velivolo con quelle caratteristiche. Ripeto, credi a quello che vuoi, ma leggendo da te, che mi parli di shape saurici e insettoidi, e poi, mi liquidi un caso come quello del Cecconi, ripeto, di una certa rilevanza nell'ufologia italiana, in questo modo, onestamente mi rode un pò.
(richard)
00Friday, March 30, 2012 1:48 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 30/03/2012 13.41:

No Cazzaro, guarda, ti fermo subito. Nessun ufologo sa per certo, forse tranne qualcuno realmente convinto, che ci sono senza alcun dubbio "shape saurici e shape insettoidi", non esiste. A quel punto, più che chiamarlo ufologo è un alienologo, dato che si è ormai convinto della presenza aliena sulla terra, e addirittura, è pure certo di saper descrivere i mezzi che loro utilizzano per venire qui. Il ragionamento non torna, e fare seria ufologia non è questa ma ben altra. Non si è speculato sulla matrice dell'UFO del Cecconi, assolutamente no. Semplicemente che, constatando i fatti e basandoci su una testimonianza di un pilota, possiamo solamente constatare che non esistono velivoli di quella forma e con quei tipi di comportamenti. Si è già citato il libro di aeronautica tipo. Benissimo, che si vada a leggerne qualcuno, dato che non è, per noi, per ora, scientificamente probabile un velivolo con quelle caratteristiche. Ripeto, credi a quello che vuoi, ma leggendo da te, che mi parli di shape saurici e insettoidi, e poi, mi liquidi un caso come quello del Cecconi, ripeto, di una certa rilevanza nell'ufologia italiana, in questo modo, onestamente mi rode un pò.




Ma dai,il ns amico Ca@@aro è un simpaticone e anche se ha idee un po' ufostravagandi è sempre interessante leggere i suoi excursus paleoufolocici conditi con sauroidi,devo dire sinceramente che è un gran ricercatore e per questa perseveranza lo ammiro veramente perchè l'hanno ben pochi!
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 1:52 PM
Sì ma questo anche io, mi è davvero simpatico, però trovo sbagliatissimo in modo in cui "chiude" certi casi, semplicemente andando a basarsi sulla forma dell'UFO avvistato. Ripeto, nel caso del pilota Bowyer, che vide due UFO giganti a forma di sigaro, Cazzaro si inventò che in realtà erano due dischi volanti giganti, non due sigari, tanto per collegare il fatto alla sua teoria dei dischi giganti, quando invece i testimoni videro due sigari, che è ben altra cosa XD Questo, a parte gli scherzi, è molto sbagliato.

cazz@ro6502
00Friday, March 30, 2012 3:38 PM
Alessandro, anche te, osservi dadi e bulloni e cerchi di ricostruire la serie storica della tecnologia aliena, percepita dai terrestri in modo frammentario nel tempo e diffuso nello spazio, con errori di percezione ed ignoranza nella tecnolgia aliena.

Ma un ufologo parte con molte informazioni in meno rispetto ad un paleoufologo razionale ;-)

Dai un'occhiata agli ebook sul paleocontattone e sugli effetti e sull'analisi delle fonti ufologiche, dimmi che ne pensi?.
In alternativa, se la mia ricerca non ti sfagiola, in rapporto a quanto gia' esposto anche nella rubrica del paleocontattone, dimmi quali sono le tue critiche e/o i punti deboli.
In alternativa, ti consiglio di spostare la tua ricerca all'indietro nel tempo e fare te, con la tua logica una ricerca di paleocontatto e di cercare di dimostrarne la esistenza. Ne possiamo discutere!

Se parti dal paleocontatto hai molte piu' informazioni di un ufologo, un paleoufologo razionale partendo dal paleocontatto puo' bypassare buona parte dell'entropia culturale e dell'asimmetria informativa, in quanto ha gia' ricostruito una discreta serie storia della tecnologia aliena da cui estrarre deduzioni logiche.

Cmq riguardo al caso del pilota Bowyer [SM=g2201339] ti sbagli di grosso: [SM=g2806960]

large UFO
very bright object - extremely bright - yellow orange object at 10-11-12:00


c'erano 2 oggetti simili!!!
Ad una distanza dall'osservatore di 5miglia circa.

il pilota stesso nel briefing publico al microfono dice

flat disk shape!

quindi


flat disk shape
+
very bright object... extremely bright... yellow orange object


era tecnologia saurica, garantito al limone! ;-)
AlessandroCacciatore
00Friday, March 30, 2012 4:18 PM
Maddai <.< posso anche iniziare ad interessarmi alla paleoufologia, certo, però non riesco ad essere così certo come te. Poi l'idea certa che ci sono realmente dei sauroidi e insettoidi che volano sulle nostre teste, non mi soddisfa minimamente ;D

Sul caso Bowyer c'è anche un disegno dei due UFOs :O però basta andare OT, ho aperto un topic tempo fa su questo.
dani_luc
00Tuesday, December 18, 2012 7:53 PM
Mi stò avvicinando sempre di più alla ufologia, ultimamente cerco\mi informo\visito questo forum.

Ho cominciato a seguire questo post data la sua importanza e ho letto con passione le pagine precedenti. Non voglio intervenire sul discorso "solar o no" ma vorrei condividere con voi una cosa che ho trovato [SM=g1420769] .

Gabrjel, a pag 4, si esprime così:


Intervengo, visto che questa foto l'ho immessa io in Internet svariati anni fa ai miei esordi
La riconoscerei ovunque
Comunque tornando al caso, sembra che da quanto abbia detto Cecconi, l'unica foto reale (nel senso scattata da lui) sia proprio questa qua sopra.
Le altre, a suo dire, sono state modificate per farlo sembrare ad un UFO solar, dopo che le aveva consegnate al ministero della difesa.



Fior fiore di ufologi si sono visti passare questa foto sotto il naso e siccome ancora nessuno l'ha debunkerizzata mi sono messo ad osservarla più da vicino.

Premessa
Per aprire questa foto ho usato Adobe photoshop elements 9 (http://www.adobe.com/it/products/photoshopel/pdf/pse_overview.pdf) ma le azioni che ho fatto non sono tese in alcun modo a modificare-cambiare-fakkare la foto [SM=g8356]

passaggio 1: ho aperto l'immagine col suddetto programma

passaggio 2: ho selezionato ed ingrandito a 330% il dettaglio del "sigaro", poi l'ho tagliato e riportato su di una diapositiva di powerpoint per poi salvarlo come jpg:




passaggio 3: ho usato la funzione "Contrasto automatico" che si trova sotto la categoria "Modifica", l'ho copiata ancora su un powerpoint per poi salvarela come jpg:



passaggio 4: ho applicato il filtro "Equalizza" che si trova in filtro--->regolazioni------>equalizza. Vi giuro che ho fatto un salto sulla sedia [SM=g2201356]: [SM=x2976654]




Allora, ipotesi:

1: Ce lo vedo solo io. (in tal caso non vi disturbate chiamo io la neuro [SM=g3061199]

2: Coincidenza. Ma se in una foto di un presunto incontro alieno io per coincidenza ci trovo un alieno bhè.... [SM=x2976646]

3: l'applicazione del contrasto e del filtro equalizzatore hanno causato questo incredibile ammasso di pixel. Ora, forse ormai mi sono abituato all'immagine, ma anche senza applicare i suddetti filtri, quando ingrandisco il particolare nella foto originale, io ce lo vedo comunque... [SM=g8243]

4: [SM=g3061178]


Sinceramente boh, mi rimetto nelle mani di persone serie e competenti, vi invito a rifare le mosse che ho eseguito io per vedere che non c'è nessun tentativo di fuffologia o sensazionalismo da parte mia. Ovviamente se un utente esperto arriva e mi dicie "No guarda e una cavolata perchè col tal programma si hanno tali effetti e etc etc" io sono prontissimo a discutere della cosa. Ma resta il fatto che io ci vedo quel che ci vedo.
Ma resta il fatto che io ci vedo quel che ci vedo.
saturn_3
00Tuesday, December 18, 2012 9:01 PM
Non riesco a vedere le foto a parte l'ultima...
dani_luc
00Tuesday, December 18, 2012 9:29 PM
che guarda caso è l'unica già postata... comunque:

passo 2 imageshack.us/photo/my-images/803/cecconi1.jpg/

passo 3 imageshack.us/photo/my-images/812/cecconi2.jpg/

passo 4 imageshack.us/photo/my-images/822/cecconi3.jpg/

se qualche mod fosse così gentile da inserirle correttamente nel mio post precedente gradirei tantissimo!
Ale-95
00Friday, May 22, 2015 1:59 PM
Leggendo il libro UFO I dossier italiani scopro, dato che non mi è mai sembrato di leggerlo da nessuna parte, che quel giorno, non fu solo il Cecconi ad avvistare a distanza ravvicinatissima l'UFO, ma anche dei piloti di due voli dell'Alitalia. Riporto quanto scritto nel libro.


Sono due aerei dell'Alitalia a imbattersi nel "barilotto volante". Il primo è il volo AZ 371. Alle 13,11 il DC9 si trova nei pressi di Genova, quando contatta la torre di Milano.

A/C: Milano da AZ 371 noi adesso, 2 miglia dietro, abbiamo incrociato uno strano oggetto che poteva sembrare una tanica di benzina, di quei fusti da 200 kg un po' più lungo ecco, una matita corta, e l'abbiamo incrociato al nostro stesso livello a breve distanza sfilandolo sulla sinistra.

MIL: Cioè, diciamo che precipitava questo oggetto?

A/C: No, secondo noi manteneva la quota, non stava precipitando, ci è sembrato che mantenesse la quota.

MIL: Ok, andava in rotta opposta alla sua?

A/C: Beh! Rotta opposta, non lo so dire se andava in rotta opposta perché probabilmente non aveva la nostra velocità, quindi io comunque l'ho sfilato. Ora..., sembrava quasi fermo o in leggerissimo movimento, ma indecifrabile...

MIL: Ok, abbiamo capito e..., cioè l'ha visto soltanto un attimo? Adesso non è che lo vede più vero?

A/C: Purtroppo no, io lo stavo guardando perché mi sembrava un aeroplano, ma l'ho sfilato subito. Poi, quando l'ho visto a modo, ho visto che non aveva la sagoma di un aeroplano.

MIL. Ok, ricevuto, adesso vediamo, perché ci sono dei militari in giro, potrebbe essere qualcuno che si è perso qualche tanica. Ora facciamo un check, poi se è ancora con noi la faremo sapere qualche cosa, comunque grazie.

A/C: Di niente.


Passano tre ore, sono le 16,07, quando l'oggetto viene avvistato dal comandante del volo AZ 132 nei cieli di Parma.

A/C:...Abbiamo incrociato una forma strana, cilindrica diciamo eh...,poteva essere forse una sonda o qualche cosa...se potete avvisare i colleghi di tenere gli occhi aperti...

Ore 16,08

MIL: AZ 132 abbiamo capito, il traffico sconosciuto o il pallone, cilindro, che avete visto, è esattamente 5 miglia a nord di PAR, abbiamo capito e faremo presente.

A/C: Ok, era abbastanza grosso, se uno andasse a sbatterci contro potrebbe essere pericoloso.

MIL: Ricevuto, era stabile al suo livello, oppure ascendente o discendente?

A/C: Guardi, io l'ho incrociato in salita...e l'abbiamo sfiorato praticamente, ci saremo passati a non più di 10-15 metri.

MIL: Ricevuto, così da vicino non ha potuto stabilire la consistenza dell'oggetto, no?

A/C: Beh, consideri però la mia velocità, io sto andando a 350, quindi l'ho incrociato rapidamente, l'ho visto diciamo 3-4 secondi, non di più, aveva una forma cilindrica, il colore era rosso e nero a macchie, diciamo.

Delta.Force
00Saturday, May 23, 2015 7:24 PM
quindi fu stato avvistato lo stesso giorno in luoghi e orari diversi?
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:06 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com