Il caso Cecconi

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6
Rivelity
00Wednesday, February 4, 2009 10:12 PM
"Era una cisterna di almeno 8 metri. Fra cinquecento anni forse qualcuno ci dirà perchè e come faceva a restare ferma lì,sospesa in cielo,a 13 000 pie

Maresciallo Pilota Giancarlo Cecconi.

Il Caso Cecconi è uno dei piu' lampanti casi di avvistamento e visione per lungo tempo di un ufo da parte di una persona con requisiti altissimi per giudicare l'evento senza sorta di dubbio.A sua volta questo caso finito con un interpellanza in Parlamento rivela come un caso altamente scientifico avvenuto sui cieli Italiani divenga prima Militare e poi decada in burla ,ma sotto stretto Top-Secret. Ecco i fatti:
Il 18 Giugno 1979 alle ore 11 e 30 del mattino il Maresciallo Pilota Giancarlo Cecconi del 14° Gruppo Caccia 2° Stormo di Treviso sta rientrando a Sant'Angelo di Treviso-Aeroporto di Istrana (si,ancora quello del servizio sopra) sul suo G91R dopo una missione di pattugliamento in Liguria quando dal Controllo Radar gli ordinano di intercettare un oggetto volante non identificato a 11 000 piedi (3 700 metri) in verticale sull'aeroporto.Il pilota si dirige immediatamente sull'oggetto,ben visibile al sole,è cilindrico e nero...lo descrive come "una cisterna di carburante lunga 8 metri ed alta 3 con una cupola bianca".A questo punto il Maresciallo si ricorda che il velivolo è dotato di 4 fotocamere,le aziona tutte compiendo strette virate sul grosso oggetto senza che questo si sposti di un millimetro nonostante le violente turbolenze che le manovre comportano con passaggi vicini ai 500 km orari.Anche da terra il personale segue con binocoli gli agganci aerei del Cecconi e ad un certo punto via radio gli comunicano che dall'ufo fuoriesce uno strano fumo.Il pilota non lo nota...Nota invece che l'enorme cilindro sta compiendo alla velocità di circa 950 km orari degli incredibili movimenti di discesa e salita posizionandosi alla fine sui 13 000 piedi di altezza.Cecconi compie ancora 5 passaggi, scattando in tutto 84 foto a distanza ravvicinata e durante questi l'oggetto evita di mettersi di fianco...in questi momenti il pilota può notare sia le dimensioni già descritte sia la cupoletta bianca sul lato posteriore....
Durante un ennesima virata dalla base gli comunicano che l'oggetto è sparito sia dal campo visivo sia dai radar.Cecconi constata il fatto e atterra.Immediatamente gli specialisti scaricano le pellicole e le portano al laboratorio fotografico...Cecconi eccitato assiste allo sviluppo e per ricordo ne tiene una dove si vede bene sia l'ufo che Treviso sottostante (La stessa foto la potete vedere sopra)...

E qui cominciano i casini...La stampa viene a sapere del fatto e pur cercando l'anonimato il nome di Cecconi diventa di dominio pubblico su tutti i giornali e le interviste con richiesta di fotografie si sprecano.Il Maresciallo cerca invano di evitare tutto questo ma poi cede e consegna al settimanale EPOCA 4 fotografie, delle 30 visionate da lui al Ministero, che però misteriosamente spariscono nell'archivio Mondadori e a tutt'oggi sono irreperibili o trafugate dopo la pubblicazione...
Nell'83 il Cecconi colpito da una grave malattia,fortunatamente debellata,lascia il servizio proprio quando il suo caso è finito nelle aule del Parlamento in seguito ad una interrogazione...

La spiegazione "militare" del mistero arriva immediatamente e lascia sbigottiti tutti...Secondo il Ministero il Maresciallo Cecconi avrebbe inseguito x piu' di mezz'ora un UFO-SOLAR,un pallone giocattolo utilizzato dai bambini,di plastica nera che si innalza con i raggi del sole e mostrano delle foto del giocattolo che però non sono assolutamente quelle scattate dal pilota...Per di piu' questo divertente pallone può raggiungere al massimo una lunghezza di 2 metri ,ha 2 grosse scitte laterali e non può essere visibile dal radar...Oltre al fatto che Cecconi riferisce che l'oggetto rifletteva un bagliore bluastro e andava alla velocità descritta sopra senza muoversi al passaggio ravvicinato del caccia...Per di piu' la sua sparizione è stata immediata senza esplosioni o cose simili che un pallone avrebbe comportato...Anni e anni di rispettabile carriera ed esperienza in tutte le condizioni vengono stracciate da questa assurda ipotesi...
Il caso Cecconi viene immediatamente archiviato,messo sotto segretezza e le 84 foto non verranno mai consegnate alla stampa.Molti giornali come l'Esercito la buttano sulla burla assestando un attacco a tutta l'ufologia,ma Cecconi piu' volte intervistato confermerà x filo e per segno il racconto pur dicendosi provato dal fatto capitatogli e dalle forti pressioni giunte dall'alto x far tacere la cosa o ridimensionarla a loro favore...Nel frattempo molti altri piloti sono usciti allo scoperto raccontando i loro incontri con questi oggetti come il Maggiore Zoppi che a comando di 3 elicotteri militari incrocia sulla Sardegna a 500 metri di quota un cerchio rosso-arancio che dopo 4 minuti di osservazione virando di 180° sparisce dalla vista degli elicotteri e del personale di terra a Decimomannu...Oppure potremmo citare il Colonnello Mainini del 53° Stormo Intercettori che sulla verticale di Piacenza incontra nel 78 un globo bianco che inseguito aumenta la sua velocità a 1 000 km orari scomparendo...Tanti ,tantissimi sarebbero i casi da menzionare.Casi che un paese civile e senza omissis o segreti dovrebbe studiare cercando di capire...Ma chi ci dice che segretamente non lo facciano,ancora una volta senza di noi?...

Fonte: www.jjona.it/pagine_ufologia_misteri/caso_cecconi.htm

Lachaise-L-N-
00Wednesday, February 4, 2009 10:26 PM
Re: "Era una cisterna di almeno 8 metri. Fra cinquecento anni forse qualcuno ci dirà perchè e come faceva a restare ferma lì,sospesa in cielo,a 13 000 pie
ecco la foto di un ufo-solar:


un video su youtube riguardo il caso Cecconi:


secondo me non era un pallone o robe simili,ma ben altro
AURORA PILOT
00Thursday, February 5, 2009 11:01 AM
Qualcos'altro di sicuro perchè vista l'esperienza del personaggio credo che se fosse stato un pallone sonda o più semplicemente un dirigibile radiocomandato se ne sarebbe accorto!

Poi le parole e le foto scattate da un pilota prendono secondo me, almeno in quest'ambito, un valore triplo rispetto a quelle di un privato cittadino!
Lachaise-L-N-
00Thursday, February 5, 2009 11:06 AM
Re:
infatti,concordo pienamente Federico
bambino_69
00Thursday, February 5, 2009 9:52 PM
Re:


però le testimonianze dei militari sono anche più facili da insabbiare: basta ordinatgli di non dire niente e loro tacciono [SM=x708807]

( per fortuna nostra non tutti e comunque una volta in pensione iniziano a parlare hehehee ) [SM=x708821]






Lachaise-L-N-
00Thursday, February 5, 2009 10:25 PM
Re: Re:
vero, per fortuna qualcuno -non ci sta-


saturnosky
00Friday, February 6, 2009 12:22 PM
Si dice che esista un video che è stato archiviato e che il rapporto del militare sia stato messo sotto segreto militare e poi archiviato come pallone giocattolo. La verità a decine di anni di distanza sicuramente non è facile da accertare.
Rivelity
00Friday, February 6, 2009 1:36 PM
Magari qualcuno che ha fatto il servizio di leva, durante la firma dei fogli nella stanza blindata "Top Secret"ha avuto il coraggio di chiedergli di quel fatto.Lo sapete che quello nella foto non e' l'aeroporto di Istrana ma e' quello di Treviso G.Ancillotto.
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 2:04 AM
UP

Voglio ricordare questo caso interessantissimo e attendibilissimo (si proprio alla Chiumiento, che poi si interessò di persona al caso). Abbiamo la foto di un chiaro UFO cosiddetto "sigariforme". Esistono molti altri fotogrammi fatti dal Cecconi, ma chissà perché, tranne una...sono state tutte secretate.
saturn_3
00Tuesday, March 27, 2012 9:17 AM
Questo caso resterà per sempre uno dei casi italiani più importanti. Ci sono testimonianze, foto e rilevamenti radar. Dubito che si sia trattato di un pallone ad elio o un solar ballon. Cecconi lo descrive con una cupola bianca e anni fa lessi che, nonostante quel giorno ci fosse vento, l'oggetto rimaneva immobile. Avrebbe dovuto spostarsi anche con lo spostamento d'aria causato dall'aereo. Poi c'è questo passaggio: "Nota invece che l'enorme cilindro sta compiendo alla velocità di circa 950 km orari degli incredibili movimenti di discesa e salita posizionandosi alla fine sui 13 000 piedi di altezza".
Difficile credere che si sia trattato di un solar ballon o un pallone giocattolo per bambini di questo tipo:

[IMG]http://i41.tinypic.com/2nhqm8o.jpg[/IMG]
_INSIDER_
00Tuesday, March 27, 2012 9:43 AM
saturn_3, 27/03/2012 09.17:

Difficile credere che si sia trattato di un solar ballon o un pallone giocattolo per bambini di questo tipo


Come già ampiamente discusso, questi giocattolini vennero ritirati dal mercato italiano proprio perchè erano di intralcio e pericolosi per la navigazione aerea. Cosa ti dice questo? Ti invito a rileggere questo articolo già segnalato in diverse occasioni:

www.arpnet.it/ufo/cabas17.htm

e ancor prima il caso Cecconi indagato dal CISU con tutti gli approfondimenti dell'epoca:

www.arpnet.it/ufo/orland17.htm

tra cui LA RISPOSTA DEL MINISTERO

Il 2 novembre 1984, arrivò la risposta del Ministero. Oltre ad una breve descrizione del fatto (poche righe) la lettera indirizzata a Chiumiento affermava: "L'oggetto in questione, immediatamente individuato, fu fotografato con le macchine di bordo e inequivocabilmente identificato dal personale fotointerprete in un pallone di forma cilindrica, realizzato con sacchi di plastica nera".

Ci sono altre argomentazioni interessanti nel suindicato link, dove l'indagine del CISU non archivia il caso, ma pone interrogativi interessanti.

Per la "cupola bianca" non è difficile ipotizzare ai riflessi del Sole su una estremità della salsiccia in posizione verticale.
ufologo 555
00Tuesday, March 27, 2012 11:16 AM
(Detto fra noi: a quel tempo ero in servizio e un collega ufficile che si trovava per una consegna di documenti di passaggio all'allora 3° Aerobrigata di Villafranca (VR) vide le foto scattate da Cecconi sul tavolo del Com/te e sentì dire tra lui ed un altro ufficiale: "ancora co' 'sti "Cosi", non ci danno tregua ..." E non si riferivano certamente a palloni, come mi raccontò l'ufficiale ...) [SM=g8297]

Ma se si vuole smontare anche questo caso: prego, fate vobis!








fabik
00Tuesday, March 27, 2012 11:45 AM
Re:
ufologo 555, 27/03/2012 11.16:

(Detto fra noi: a quel tempo ero in servizio e un collega ufficile che si trovava per una consegna di documenti di passaggio all'allora 3° Aerobrigata di Villafranca (VR) vide le foto scattate da Cecconi sul tavolo del Com/te e sentì dire tra lui ed un altro ufficiale: "ancora co' 'sti "Cosi", non ci danno tregua ..." E non si riferivano certamente a palloni, come mi raccontò l'ufficiale ...) [SM=g8297]

Ma se si vuole smontare anche questo caso: prego, fate vobis!












Ma sai Ufologo, rimangono comunque affermazioni non verificabili.
Per quanto riguarda la risposta data da Insider al caso la metto sullo stesso piano, è un'ipotesi attendibile quanto vuoi ma rimane un'ipotesi non avendo nulla in mano.
saturn_3
00Tuesday, March 27, 2012 12:18 PM
Ma i palloni si registrano sui radar? domanda eh...
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 12:41 PM
Non era un palloncino, posso capire i soliti scettici, ma non lo era affatto ;) chiedete pure ai peggio scettici del CISU, il caso è tutt'altro che archiviato. Ripeto: qui abbiamo la foto di un reale UFO sigariforme.
saturn_3
00Tuesday, March 27, 2012 12:52 PM
Per vederci più chiaro e dato che porre domande è lecito, riporto alcuni passi dell'articolo postato da Insider:

1)Ci dicono esistesse infatti un'azienda che provava a replicare il successo degli UFO Solar proprio in quella zona, ma fu fermata da intimazioni del Severini, detentore di vari brevetti internazionali.

Con "ci dicono esistesse" non porta nessuna prova a riguardo...

2)Non si spiegano, inoltre, i graduali cambiamenti di altitudine secondo la procedura raccontata dal Cecconi (®saliscendi¯). Gli UFO Solar, infatti, una volta partiti in ascensione, più o meno scaracollando, salivano senza arresti o inversioni, addirittura ripetute, di manovra.

In questo caso Cecconi dev'essero proprio un gran contaballe.. Quindi non è vero che questo oggetto ha compiuto queste manovre?

3)Questi dati, direzione e velocità, non sono stati rilevati da bordo del velivolo, ma da terra, dall'operatore radar di Istrana.

Il radarista è un altro contaballe in accordo con Cecconi. Sul radar lui non ha visto proprio niente e ha montato il caso assieme al pilota.


4)Il pilota ci ha raccontato che per almeno una delle immagini che ritraggono frontalmente l'oggetto (nel senso che l'oggetto si trovava a prua del velivolo) la manovra di disimpegno, cioè il superamento dell'oggetto, è consentita in un passaggio sotto l'oggetto stesso con susseguente presa di quota, il che voleva dire investire sicuramente l'oggetto con la scia dei gas di scarico del jet: certamente distruttiva oltre che per la potenza soprattutto per il calore (900 gradi circa) per un pallone di quel tipo. Ma quella foto non fu l'ultima della serie, e quindi il pallone sopravvisse anche a quello choc.

L'aereo di Cecconi è passato molto distante in quanto l'avvicinamento al pallone l'avrebbe distrutto oppure fatto allontanare di molto con lo spostamento d'aria. In questo caso sarebbe stato palese il tipo di volo di un pallone che viene spostato da una forte ventata.

Comunque Cecconi ha sempre ribadito che l'oggetto era lì, immobile. Quindi da questo quadro generale ne esce fuori che Cecconi e il radarista sono due grandi contaballe...
_INSIDER_
00Tuesday, March 27, 2012 12:56 PM
AlessandroCacciatore, 27/03/2012 12.41:

Ripeto: qui abbiamo la foto di un reale UFO sigariforme.

La leggenda degli ufo sigariforme potrebbe essere nata proprio dalla produzione dei solar balloon [SM=g6794]
A quando risalirebbe il primo effettivo avvistamento di un "ufo sigariforme"?


fabik
00Tuesday, March 27, 2012 12:59 PM
Grazie Saturn, è esattamente quello che intendevo dire quando ho risposto ad Ufologo.
Personalmente prendo per buona la buona fede sia della coppia Cecconi/Radarista che di chi invece vuole giustificare il caso con l'ipotesi pallone.

Se era un pallone il pilota ed il radarista hanno mentito e lo hanno fatto d'accordo.

Se non hanno volutamente mentito allora non so cosa pensare.
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:06 PM
Re:
_INSIDER_, 27/03/2012 12.56:

La leggenda degli ufo sigariforme potrebbe essere nata proprio dalla produzione dei solar balloon [SM=g6794]
A quando risalirebbe il primo effettivo avvistamento di un "ufo sigariforme"?





Strano che tu non sia informato in merito :O La fenomenologia sigariforme potrebbe già essere attribuita a fine '800 con il flap avvenuto in tutti gli USA in merito al fenomeno delle Airships, il quale ho scritto un articolo. Poi ci sono anche gli UFO dell'Inghilterra dei primi del '900, il quale, le testimonianze dell'epoca, parlano di "tubi volanti". Poi abbiamo i razzi/fusi fantasma avvistati in Scandinavia nel 1946, con oltre 2.000 segnalazioni, un centinaio delle quali (ora devo controllare bene il numero) rimasero non identificate. Ci sono ancora un paio di documenti ufficiali di queste segnalazioni. Per razzi si intende ovviamente proprio oggetti volanti sigariformi (per l'appunto come dei "razzi" quindi oggetti a "proiettile" sprovvisti d'ali), che potevano anche ammarare nei laghi.
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:08 PM
Re:
fabik, 27/03/2012 12.59:

Grazie Saturn, è esattamente quello che intendevo dire quando ho risposto ad Ufologo.
Personalmente prendo per buona la buona fede sia della coppia Cecconi/Radarista che di chi invece vuole giustificare il caso con l'ipotesi pallone.

Se era un pallone il pilota ed il radarista hanno mentito e lo hanno fatto d'accordo.

Se non hanno volutamente mentito allora non so cosa pensare.



Non si spiega perché avrebbero dovuto mentire ovviamente ;) è del tutto asssurdo pensarlo, piuttosto bisognerebbe dimostrare che loro hanno effettivamente mentito. I tracciati radar ci sono, oltre 80 fotogrammi, e una foto che mostra un UFO sigariforme dalle caratteristiche ben diverse da quelle dei famosi UFO solar, successivamente poi banditi dalle autorità. In oltre, il velivolo descritto era molto grande, più del velivolo del Cecconi, e comunque quel pallone doveva per forza avere dei disturbi dello spostamento d'aria non solo atmosferico, ma soprattutto del velivolo del Cecconi stesso, che in quel momento si trovava a transitare vicino l'UFO. Come detto: i dubbi restano.

Edit: sempre per Insider, ma chiaramente per tutti, tanto per fare informazione.

Lo storico caso CHILES/WHITTED

Loro ricostruzione dell'UFO avvistato. Correva l'anno 1948. Molto analogo ai razzi fantasma del 1946.



_INSIDER_
00Tuesday, March 27, 2012 1:14 PM
AlessandroCacciatore, 27/03/2012 13.06:


La fenomenologia sigariforme potrebbe già essere attribuita a fine '800 con il flap avvenuto in tutti gli USA in merito al fenomeno delle Airships, il quale ho scritto un articolo. Poi ci sono anche gli UFO dell'Inghilterra dei primi del '900, il quale, le testimonianze dell'epoca, parlano di "tubi volanti". Poi abbiamo i razzi/fusi fantasma avvistati in Scandinavia nel 1946, con oltre 2.000 segnalazioni, un centinaio delle quali (ora devo controllare bene il numero) rimasero non identificate. Ci sono ancora un paio di documenti ufficiali di queste segnalazioni. Per razzi si intende ovviamente proprio oggetti volanti sigariformi (per l'appunto come dei "razzi" quindi oggetti a "proiettile" sprovvisti d'ali), che potevano anche ammarare nei laghi.


Potrebbe? Passi poi da sigariforme a razzi senza ali? [SM=g6794]
Riformulo la domanda: per l'ufo di Cecconi (salsiccia nera apparentemente sospesa nell'aria) in quali altri contesti precedenti è stato avvistato un oggetto simile?
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:15 PM
Insider ma sai leggere? Ho anche postato un esempio. Lo sai com'è fatto un razzo? Ha l'aspetto di un sigaro....

All'epoca si usavano metafore come fusi, proiettili e razzi, ma anche bolidi o addirittura bombe volanti, per descrivere gli avvistamenti di UFO, anche nel 1947, fino almeno il 1950. Come ci insegna la storiografia ufologica, non si parlò di extraterrestri fino ai primi del '50, ma alla fine degli anni '40, si ipotizzava la realtà delle armi sperimentali, dato che ci si trovava in un clima di guerra. Per questo motivo non si parlava ancora molto di dischi o piatti volanti, ma di bombe, razzi e fusi. Chiaro no?
_INSIDER_
00Tuesday, March 27, 2012 1:18 PM
AlessandroCacciatore, 27/03/2012 13.15:

Insider ma sai leggere? Ho anche postato un esempio. Lo sai com'è fatto un razzo? Ha l'aspetto di un sigaro....


Certo che so leggere, stai relax boy. Ma rispondi con un avvistamento che non c'entra una ceppa col l'esempio di Cecconi, lo hai presente?
A questo punto nel calderone ognuno è libero di metterci qualsiasi cosa a forma di fallo [SM=g6794]


ebe 74
00Tuesday, March 27, 2012 1:21 PM
Scusa Insider, ma non ho ben capito se il tuo intervento è più volto all’ipotesi del solar baloon o a diversa conclusione circa la natura dell’oggetto.

La risposta del Ministero non può essere presa per oro colato. Forse chiedere agli Stati Uniti se hanno documentazione top secret sugli UFO, e nel caso di divulgarla, basterebbe ad ottenere una risposta affermativa? O non è più plausibile che gli organi istituzionali cerchino di smentire, screditare o insabbiare?

Riprendo alcuni passaggi degli approfondimenti del CISU.

Ora, tutto è possibile, ma dubitiamo fortemente che un pilota esperto e preparato, con la qualifica di "Combat ready" e migliaia di ore di volo al suo attivo possa passare a non più di 70-80 metri da un oggetto volante e prendere un tale colossale granchio riguardo alle sue dimensioni. D'altronde Cecconi ha affermato di non aver visto alcuna scritta sulle fiancate dell'oggetto, scritta che doveva invece essere ben presente, almeno nel caso di un UFO-Solar originale.
Ma altre motivazioni che porterebbero ad escludere l'ipotesi del pallone giocattolo sono l'osservabilità radar dell'oggetto e la sua dinamica di volo. Difatti un UFO-Solar (o simili) non è radarabile: il materiale impiegato per costruirlo, obbligatoriamente sottilissimo per consentire il volo nelle sue particolari condizioni d'impiego, non rendeva in alcun modo possibile la riflettività radar.
Pertanto, dato per certo - secondo la testimonianza di Cecconi - che il centro radar di Istrana registrò la presenza dell'oggetto sulla verticale di Treviso Sant'Angelo, appare inevitabile concludere che un manufatto in grado di provocare una simile eco radar si situa in una classe ben diversa dai palloni tipo UFO-Solar.


Per me queste considerazioni bastano e avanzano. Non posso credere che un pilota esperto effettui ripetuti passaggi di ricognizione, scatti più di 80 fotografie, chieda l’anonimato dopo aver raccontato l’episodio, solo per dei sacchi neri in balia del vento. A fronte di un racconto di tale tenore, e accertata la natura del pallone, fossi stato un suo superiore, lo avrei messo a pulire i cessi. [SM=g8297]

Se le premesse devono sempre essere: si può sempre trovare una spiegazione verosimile agli avvistamenti, seppur in contraddizione con le testimonianze (che nel caso specifico arrivano da un pilota militare addestrato proprio per questo), allora non vale neanche la pena discuterne. Chiudiamo pure forum e sito…..
[SM=g6112]
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:22 PM
Il caso Chiles/Whitetted lo hai saltato? Tanto per informazione, ma, la forma sigariforme, è famosissima in campo ufologico. Comunque la storia c'è, dalle airships ai razzi fantasma della Scandinavia, dalla fine degli anni '40 ad oggi. Ricordate l'atterraggio ad Alessandria nel 1978? Il teste, in quel famosissimo caso di atterraggio, parlò proprio di un velivolo sigariforme.

LaStampa - 06.09.1978 - numero 206 - pagina 6

Continua il pellegrinaggio dei curiosi sul campo di mais a S. Michele

La Questura indaga sull'Ufo
Sono stati prelevati campioni di terreno e granoturco che verranno analizzati in laboratorio

Alessandria — Allora a San Michele, sobborgo alessandrino, è sceso veramente un Ufo? L'interrogativo ha sollevato curiosità e interessamento da parte di ufologi veri e presunti tali. La sona — il campo di granoturco che presenta per un rettangolo di 7 metri per 4 le pianticelle piegate e seccate — dove Roberto Possi, studente quattordicenne di San Michele, dice d'aver notato uno strano oggetto, a forma di sigaro, ulsarsi e sparire poi rapidamente, all'orizsonte. è continua meta di gente, che vuole vedere, sapere, scoprire. Della vicenda, frattanto, s'interessa anche la questura, il dottor Panico ha prelevato campioni di terreno e di granoturco, che verranno esaminati dai laboratori specialissati. dove pure saranno osservati le piccole uova annerite e i pezzi di legno bruciacchiati che il commerciante Dima Lentirii, :i7 anni, abitante agli Astuti, poco distante dal luogo dell'avvistamento, afferma d'aver ritrovato dopo la misteriosa apparizione dell'Ufo Si dice anche — ma la cosa non trova conferma ufficiale — che due elicotteri e alcuni jet militari, notati mentre sorvolavano la sona, siano stati inniati per scoprire se qualcosa di wro può esserci nel racconto di quanti hanno notato i misteriosi oggetti. Dopo l'avvistamento fatto sabato mattina da Robcto. vi sono altre persone che dicono d'aver notato qualcosa di strano. Tre signore di San Michele. Virginia Cenevese. Tersala Ruffinengo ed Edilio Cresta Gallo, sostengono d'aver notato, la notte di domenica, strane strisce luminose, in cielo e poi un oggetto, di forma a pprossi mativa m ente, circolare, abbassarsi sul campo di granoturco: era luminoso, a pochi metri da terra le luci si sono spente e l'oggetto c scomparso. Contemporaneumente i cani nella zona si sotto messi ad abbaiare furiosamente, e. dice qualcuno, si sono avute difficoltà nelle comunicasioni telefoniche, mentre veniva avvertito un odore acre, come di fili bruciacchiati. Lo stesso oggetto sarebbe stato notalo anche nel cielo di Spinetta Marengo. »Qui —dir'- Dima Lentini — i dischi volanti scendono per rifornirsi d'energia elettrica [nella sona vi è una linea ad alta tensione, ndr)*.

f. m.

Articolo rilasciato in licenza Creative Commons - Editrice La Stampa S.p.A.
Autore: f. m.
link : www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/action,viewer/Itemid,3/page,0006/articleid,1088_01_1978_0206_0015_1...
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:26 PM
Il caso Zaghetti

Si tratta di un evento accaduto a circa le 20:00 GMT del 21 aprile del 1991 all'MD80 dell'Alitalia I-DAWC che stava effettuando il volo AZ284 da Linate a Londra Heatrow.
Mentre il velivolo aveva già cominciato la discesa e si trovava a 22.200 piedi il Comandante Zaghetti avvista un oggetto, avverte immediatamente il suo Primo Ufficiale, ed entrambi osservano per 3-4 secondi un oggetto molto simile ad un missile ma senza alcuna fiamma o gas di scarico, che li oltrepassa più in alto di circa 300 metri, procedendo su una rotta opposta a quella dell'aereo (che era circa 320 gradi).
L'operatore del controllo radar, interrogato appena l'oggetto ha oltrepassato l'aereo, afferma di avere sul suo schermo una eco sconosciuta a circa 10 miglia nautiche dietro l'aereo.

L'Ente dell'Aviazione Civile ed il Ministero della Difesa inglese non hanno potuto identificare l'oggetto in alcun modo ed il caso è stato chiuso nel luglio del 1991.

Il rapporto originale redatto dal pilota paolog.webs.com/CASI/AZ284/AZ284-rapportoori.pdf

Documento tradotto da PaoloG paolog.webs.com/CASI/AZ284/AZ284-rapportoita.pdf
AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 1:29 PM
Re:
ebe 74, 27/03/2012 13.21:

Scusa Insider, ma non ho ben capito se il tuo intervento è più volto all’ipotesi del solar baloon o a diversa conclusione circa la natura dell’oggetto.

La risposta del Ministero non può essere presa per oro colato. Forse chiedere agli Stati Uniti se hanno documentazione top secret sugli UFO, e nel caso di divulgarla, basterebbe ad ottenere una risposta affermativa? O non è più plausibile che gli organi istituzionali cerchino di smentire, screditare o insabbiare?

Riprendo alcuni passaggi degli approfondimenti del CISU.

Ora, tutto è possibile, ma dubitiamo fortemente che un pilota esperto e preparato, con la qualifica di "Combat ready" e migliaia di ore di volo al suo attivo possa passare a non più di 70-80 metri da un oggetto volante e prendere un tale colossale granchio riguardo alle sue dimensioni. D'altronde Cecconi ha affermato di non aver visto alcuna scritta sulle fiancate dell'oggetto, scritta che doveva invece essere ben presente, almeno nel caso di un UFO-Solar originale.
Ma altre motivazioni che porterebbero ad escludere l'ipotesi del pallone giocattolo sono l'osservabilità radar dell'oggetto e la sua dinamica di volo. Difatti un UFO-Solar (o simili) non è radarabile: il materiale impiegato per costruirlo, obbligatoriamente sottilissimo per consentire il volo nelle sue particolari condizioni d'impiego, non rendeva in alcun modo possibile la riflettività radar.
Pertanto, dato per certo - secondo la testimonianza di Cecconi - che il centro radar di Istrana registrò la presenza dell'oggetto sulla verticale di Treviso Sant'Angelo, appare inevitabile concludere che un manufatto in grado di provocare una simile eco radar si situa in una classe ben diversa dai palloni tipo UFO-Solar.


Per me queste considerazioni bastano e avanzano. Non posso credere che un pilota esperto effettui ripetuti passaggi di ricognizione, scatti più di 80 fotografie, chieda l’anonimato dopo aver raccontato l’episodio, solo per dei sacchi neri in balia del vento. A fronte di un racconto di tale tenore, e accertata la natura del pallone, fossi stato un suo superiore, lo avrei messo a pulire i cessi. [SM=g8297]

Se le premesse devono sempre essere: si può sempre trovare una spiegazione verosimile agli avvistamenti, seppur in contraddizione con le testimonianze (che nel caso specifico arrivano da un pilota militare addestrato proprio per questo), allora non vale neanche la pena discuterne. Chiudiamo pure forum e sito…..
[SM=g6112]



Oh amen, volevo postare io le dichiarazioni del CISU. Che dire? Un caso autentico di UFO sigariforme, foto, e pure un bell'insabbiamento da parte della nostra aeronautica. Niente di nuovo [SM=g1420769]
cazz@ro6502
00Tuesday, March 27, 2012 2:53 PM
Re:
saturn_3, 27/03/2012 09.17:

Questo caso resterà per sempre uno dei casi italiani più importanti. Ci sono testimonianze, foto e rilevamenti radar. Dubito che si sia trattato di un pallone ad elio o un solar ballon. Cecconi lo descrive con una cupola bianca e anni fa lessi che, nonostante quel giorno ci fosse vento, l'oggetto rimaneva immobile. Avrebbe dovuto spostarsi anche con lo spostamento d'aria causato dall'aereo. Poi c'è questo passaggio: "Nota invece che l'enorme cilindro sta compiendo alla velocità di circa 950 km orari degli incredibili movimenti di discesa e salita posizionandosi alla fine sui 13 000 piedi di altezza".
Difficile credere che si sia trattato di un solar ballon o un pallone giocattolo per bambini di questo tipo:

[IMG]http://i41.tinypic.com/2nhqm8o.jpg[/IMG]



Entro a bomba sull thread [SM=g1950677]

[SM=g8884] Sappiamo che i Foo Fighters oltre ad essere un evento storico sono fenomenologia genuine. Imputati alla cultura insettoide perche'


ci sono ragionevoli prove per dimostrare un primo paleocontatto del 6000ac-4100ac
modulo 1: Navi spaziali piramidali + navette spola di Toprakkale
modulo 2: barca solare in sosta in orbita alta.


poi

un secondo paleocontatto nel [1200dc,1492dc) ma non so dire con che tipo di mezzi gli alieni sono tornati, non ci sono tracce sufficienti per identificare lo shape dei mezzi insettoidi per il ritorno. C'e' pero' un UFO altamente probabile e ragionevolmentedimostrabile nel dipinto medioevale del 1409dc -Madonna con bambino a San Giovannino-

[SM=g2201342] c'e' un UFO discretamente dimostrabile nel dipinto medioevale di Aert DeGelder -Il battesimo del Cristo- nel dipinto post 1500dc

Non so dire se gli UFO discoidali si sono evoluti da mezzi di ricognizione a mezzi di viaggio interplanetari.


Poi

il primo fenomeno non terrestre, con avvistamenti di massa ufficiali & collegati ad una casistica di fenomeni “anomali” non riconducibili ad attivita’ Nazisti/Alleati, accadde durante la WWII. Avvistamenti da personale qualificato, comprovato spesso da piu’ di un testimone, eventi accaduti sia sul teatro europeo che sul teatro delle operazioni in pacifico. Oggetti che poi si ricongiungono con UFO navi madri di forma discoidale di grandi dimensioni od in sosta in orbita NEAR oppure dietro la Luna oppure nell'alta atmosfera


Quindi 1944 - 1409 = 535 circa 500 anni.

Il prossimo step up tecnologico insettoide dai Foo Fighters a qualcos'altro potrebbe avvenire per il 1944+500=2444 circa il 2400dc. Per gli insettoidi non ci si attende salti tecnologici ossia cambiamenti di shape prima di quel tempo. E' possibile che gli insettoidi abbiano anche altri apparati? Certo, ma al momento usano i Foo Fighters ed a meno che non si chieda agli insettoidi se usano altri mezzi, non e' possibile sapere cos'altro potrebbero usare. Limitiamoci quindi agli shape certamente conosciuti ed eventualmente allarghiamoli qualora esistano casi sicuri con shape diversi che pero' possano essere certamente associati alla cultura insettoide.

[SM=g8909] []La razza saurica e' reale dal 1978, ma la si puo' correlare al caso Mantell del 1948. UFO discoidali di grandi dimensioni, di forma a doppio piatto schiacciato, luminescenti e fosforescenti di colore arancione/rosso o giallo molto intenso. I sauri fanno ricognizioni dirette sul campo e voli a bassa quota.

La serie storica dei paleocontatti della cultura saurica e' ancora in costruzione, il sillogisma menfita-mendelico non puo' portare nuova conoscenza perche' e' ancora indeterminato.
Atteniamoci quindi agli shape conosciuti!.

Stimando un ragionevole progresso ufologico anche dei sauri, 1948+500=2448 sino al 2400dc i sauri potrebbero continuare ad usare UFO discoidali di grandi dimensioni colorati di rosso/arancione.

E' possibile che i sauri usino anche altri mezzi?
[SM=g1420771] Certo! ma se non lo chiediamo a loro, limitiamoci ai soli shape conosciuti salvo aggiungere eventuali altri shape di oggetti UFO se e solo se, si e' ragionevolmente certi che i nuovi shape siano imputabil alla cultura saurica.

Anche perche'

Th:
non si puo' aggiungere continui shape UFO e non cancellare i vecchi shape UFO quando la tecnologia terrestre sforna [SM=g2854183] Avrocar, UFO solar, tutt'ala b1 e mezzi VTOL stealth per operazioni speciali ed un'infinita' di droni per ricognizioni strategiche e tattiche a corto raggio



AlessandroCacciatore
00Tuesday, March 27, 2012 3:14 PM
L'Avrocar è stata una scemenza, e gli UFO solar son passati di moda oltre trent'anni fa. Gli UFO sigariformi sono una forma estremamente ricorrente. Magari sono guidati dai rettiliani XD A parte gli scherzi...ragioniamo con i piedi per terra riguardo questo caso di importanza storica.

Edit: altro pattern ufologico. Il caso Larry Coyne, del 1973, dice niente? ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=...

E' importantissimo. Dei piloti militari, a bordo di un elicottero, raccontato la loro esperienza con un UFO a forma di sigaro con una cupola sulla sommità. Ricorda niente? E' estremamente simile a quello descritto proprio nel caso del Cecconi. In questo caso, quello di Coyne, abbiamo un contatto diretto (un IR-2) con tanto di interferenza alla strumentazione di bordo.
cazz@ro6502
00Tuesday, March 27, 2012 3:38 PM
Faccio presente che il radar metereologico

it.wikipedia.org/wiki/Radar_meteorologico

tana le goccioline d'acqua e di vapore acqueo che son piccine, ma piu' piccine di un bonjo di plastica nero che galleggia nell'aria. Per cui non e' vero che i palloni sono stealth!. Tutt'altra cosa se i radar non l'avessero tanato.


p.s.
pure wikypedia definisce "disco volante" come velivolo tattico!
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:28 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com