Il Caso Mantell

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, [3], 4
_INSIDER_
00Tuesday, December 13, 2011 12:24 PM
ufologo 555, 13/12/2011 12.17:

Tu, come ti "trovi"?


Molto selettivo, raggiungendo un livello qualitativo che è ben diverso dall'essere estremista e categorico.
Purtroppo citi sempre i libri, per i cui autori hai dimenticato l'appellativo più adeguato: una manica di speculatori senza niente in mano.
E soprattutto citi ancora Keyohe, del quale evidentemente conosci ancora poco.


eone nero
00Tuesday, December 13, 2011 2:46 PM
Re:
_INSIDER_, 13/12/2011 12.24:


Molto selettivo, raggiungendo un livello qualitativo che è ben diverso dall'essere estremista e categorico.
Purtroppo citi sempre i libri, per i cui autori hai dimenticato l'appellativo più adeguato: una manica di speculatori senza niente in mano.
E soprattutto citi ancora Keyohe, del quale evidentemente conosci ancora poco.





Se posso spezzare una lancia a favore di Ufologo c'è da dire una cosa lui arriva dalla vecchia ufologia, dove i metodi di aggiornamento erano le riviste delle associazioni ufologiche, i libri spesso e sovente commercializzati tramite le loro pubblicità, gli autori fatti conoscere dalle stesse quindi con tutti i problemi del caso.

Inutile dire che se guadagno sulle vendite dei libri poichè ho partecipazioni o agganci con determinate case editrici, spingo queste ultime a tradurre i miei amici sia di oltremanica dia di oltreoceano mandando avanti la mia linea di pensiero.

Come sai mi sto facendo in 4 per trovare ogni notizia possibile ed immaginabile su Renato Vesco, soprattutto riguardo al suo operato reale nel periodo del Ventennio fascista. Come avrai notato è stato fatto un cover-up enorme, le ipotesi potrebbero essere il suo passato e la sua fede, il suo carattere, alcune informazioni date sui velivoli sperimentali a turbina che tra l'altro hanno portato alla non ristampa dei libri, ma c'è sicuramente un'altro motivo che ha buttato questo preparatissimo ricercatore, non credeva ai marziani allora li chiamavano così.

Stessa fine ha fatto anche l'ex gesuita Salvador Freixedo, arresto e buttato poi fuori dalla Chiesa perchè ne aveva denunciato le connivenze a Cuba con il dittatore Fulgencio Batista, ma ancora più pericoloso per le sue ricerche in campo ufologico dove aveva unito gli Esoterismi Cristiani e Cattolici con i fenomeni di abduction e UFO.

Eppure le sue ricerche condivisibili o no hanno una grossa valenza, non che siano verità non dico assolutamente questo, ma sono degni di nota perchè se approfonditi sono esenti da cialtronate rispetto a quelli di autori blasonati in Italia, il motivo?

In primis una grossa conoscenza della Tradizione cattolica, secondo non è stato mai avvelenato dal vile danaro dato che con i soldi fatti in conferenze e con la vendita di libri a levato via dalla morte tantissime persone condannate dalla fame e dai soprusi.

Quindi un bel personaggio scomodo esattamente come il burbero Vesco che con una coscienza da fare invidia a fuffologi, clipeologi, archeologi, numismatici, ingegneri aeronautici, storici etc non è mai sceso a compromessi.

I libri li trovi su ebay come sai, e magari senti Ufologo che candidamente dice non credeva ai dischi volanti, ma la colpa non è di persone onestissime come Ufologo uno dei pochissimi che in 50 anni di passione Ufologica non ha mai preso un centesimo dal settore, la colpa è di chi ha usato la tematica Ufo per proprio uso e costume facendo bello e cattivo tempo in Italia e dettando anche cosa leggere alle persone.

Vero che abbiamo internet per tutti da metà anni 90 e qualcuno da metà anni 80 tramite le BBS, ma vero pure che persone come Ufologo hanno iniziato ad usare il pc da appena 3-4 anni e che prima tale strumento era il vero alieno, quindi l'ufologia era quella diciamo imposta da determinate persone e case editrici.

Oggi capita lo stesso grazie ai media ed a circoli quasi settari di personaggi che si incensano a grandi ufologi, non staremo in giro per il web a combatterli, giusto Insider?

Ricordi quando ti chiesi chi portò e spacciò per vero il caso caso Phoenix in Italia?

Ma il caso Phoenix è solo uno dei tanti, come dimenticare centinaia di milioni incassati con il caso Santilli che ancora qualcuno osa spacciare per vero, o il caso Hill, o le derive new-age che potrebbero rappresentare un serio problema sociologico, dato che come aumenta la crisi aumenta nelle masse la necessità di agganciarsi al sopranaturale, dato che ormai con il vuoto spirituale il sovranaturale è ormai alieno ai più?

Insider noi siamo fortunati perchè abbiamo imparato ad usare internet dagli albori e le passioni e conoscenze informatiche, e la conoscenza delle lingue straniere che ci hanno permesso di scendere a fondo ai problemi, ma chi ha vissuto esclusivamente delle conoscenze apprese su libri o riviste pilotate ha logicamente un'altra visione, e di certo non può essere colpevolizzato.

Questa analisi dell'ufologia non è da ignorare dato che quello che vediamo oggi è solo il prodotto di decenni di fuffe e mercimoni ad iniziare dal connubio tra Raymond Palmer e Kennet Arnold.

Penso sia sempre più il momento di fare vera ricerca e spiegare come sono andate realmente le cose.


saturn_3
00Tuesday, December 13, 2011 3:39 PM
Re: Re:
eone nero, 13/12/2011 14.46:



Se posso spezzare una lancia a favore di Ufologo c'è da dire una cosa lui arriva dalla vecchia ufologia, dove i metodi di aggiornamento erano le riviste delle associazioni ufologiche, i libri spesso e sovente commercializzati tramite le loro pubblicità, gli autori fatti conoscere dalle stesse quindi con tutti i problemi del caso.


Vero che abbiamo internet per tutti da metà anni 90 e qualcuno da metà anni 80 tramite le BBS, ma vero pure che persone come Ufologo hanno iniziato ad usare il pc da appena 3-4 anni e che prima tale strumento era il vero alieno, quindi l'ufologia era quella diciamo imposta da determinate persone e case editrici.


Insider noi siamo fortunati perchè abbiamo imparato ad usare internet dagli albori e le passioni e conoscenze informatiche, e la conoscenza delle lingue straniere che ci hanno permesso di scendere a fondo ai problemi, ma chi ha vissuto esclusivamente delle conoscenze apprese su libri o riviste pilotate ha logicamente un'altra visione, e di certo non può essere colpevolizzato.





Esatto! Anch'io arrivo dalla vecchia ufologia. Internet lo uso da pochi anni e in più non ho molto tempo da dedicarci. Non ho avuto nessuno che mi desse delle dritte per capire che un determinato caso fosse un falso. Quindi dove avrei dovuto trovare analisi sui casi ufo rivelatisi poi delle cialtronate?

Impossibile. A parte ogni tanto qualche articolo letto quà e là ogni alla Pablo Ayo che sbufala qualche caso con l'aiuto di internet.
E' normale che seguendo un forum come questo si possa cambiare la visione dell'ufologia di oggi. Questo grazie alla quantità di dati e informazioni che portate tu ed Insider o qualche altro ricercatore indipendente che pubblica qualche articolo.
Sta ad ognuno di noi riflettere su determinati dati.



_INSIDER_
00Tuesday, December 13, 2011 4:45 PM
Il fatto che si possa cambiare idea su un qualsiasi argomento lo trovo logico e direi anche scontato, sarebbe assurdo pensare il contrario.

Circa 20 anni fa mi sono avvicinato in modo più "serioso" al fenomeno UFO (che ho invece amato da sempre) leggendo libri, riviste e visionando centinaia di VHS, come tutti del resto. Il mio computer era una comoda macchina da scrivere e per disegnare, nient'altro. Eppure tante cose non mi quadravano fin da allora, tanti avvistamenti riportati e filmati documentati mi davano "impressioni" che poi ho rafforzato nel corso degli anni, senza l'ausilio di internet. Le cose sbagliate e giuste dell'ufologia le si conoscevano già da tempo, farle emergere era complicato e lo è tuttora.

Oggi? Sto solo ponendo alcuni tasselli nei tanti spazi vuoti che avevo lasciato per troppo tempo a marcire. Altri sono in attesa di essere collocati, un ritardo non dovuto a incertezze ma ai tempi e ai modi di farlo.

Detto questo torniamo in topic. Grazie.
ufologo 555
00Tuesday, December 13, 2011 6:12 PM
Avete scoperto che fine hanno fatto i resti dell'aereo di Mantell ed il suo corpo (mai restituito ai famigliari?).

Comunque di avvistamenti come ne avvenivano 50 anni fa non se nevedono più; ma come ho detto mille volte, una volta c'era il pericolo nucleare; la corsa allo Spazio; tutta un'evoluzione tecnica ...
Ora, pc, pc, e pc e basta! Sarà per quello? O non esiste nessuno?


AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 3:27 PM
The Mantell Incident

Anatomy of a Re-Investigation

www.nicap.org/mantellcomp.htm

Indagine riaperta dal NICAP nel 2006.

Tra i documenti recuperati e scoperti, si ritrovano..

E' la rivista Popular Science del maggio 1948, dove vengono spiegati dettagliatamente cosa sono i palloni sonda e viene citato anche il progetto Skyhook. Questo per farsi un idea di come non possa tenere la teoria dello Skyhook e di come questi non fosse assolutamente top-secret fino al 1952. Lo Skyhook era pur sempre un semplice pallone sonda. Decisamente impensabile che un militare come Mantell (e quelli della torre di controllo) non sappia riconoscere un pallone sonda, oltretutto neanche lontanamente così segreto o "speciale". Verosimilmente era a conoscenza già dei giornalisti mesi prima, dato che ci vuole un pò di tempo prima di scrivere un articolo, e ancora di più per prendere i dati in questione direttamente da fonti militari. Era più che ovvio che a gennaio del 1948, lo Skyhook non era segreto per nessuno, neanche lontanamente per un pilota militare come Mantel.

www.nicap.org/docs/mantell/Popular_Science_194805.pdf

In questo documento si evince che lo Skyhook si trovava ad oltre 160 miglia da Godman, nella zona dove si trovava Mantell e l'UFO





Com'è possibile che la torre di controllo di Godman riuscisse a vedere un pallone sonda lontano ben 160 miglia, dato che era composto da alcun tipo di materiale riflettente particolare, specchi o parti metalliche intorno, ma da semplice plastica trasparente.

Dai documenti del project Sign, è possibile reperire moltissimi rapporti redatti dai militari che videro l'UFO quel giorno.


Rapporto del caporale James H. Hudson, che osservò l'oggetto dalla base Clinton AFB con un telescopio. Concluse che quanto da lui avvistato non erano stelle, comete, palloni o velivoli conosciuti.

nicap.org/docs/mantell/godman480107tscope.htm

Resta impossibile ritrancciare alcun tipo di informazione che parla del cadavere di Mantell, dell'autospia o quant'altro.

I dubbi restano

cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 4:08 PM
interesante il caso Mantell, non lo conoscevo!

1948 caso Mantell
di certo, i palloni meteorologici o per progetti segreti sulle esplosioni atomiche russe, studiando i jet stream, hanno poco a che vedere.


1978 UFO Zanfretta



La fenomenologia UFO di grandi dimensioni e fosforescenti ha a che vedere con la cultura saurica. [SM=g2201354] se le due cose fossero correlabili, si direbbe qualcosa a circa 15 anni luce

it.wikipedia.org/wiki/Lista_delle_stelle_pi%C3%B9_vicine_al...
AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 4:14 PM
Il velivolo avvistato da Zanfretta era di forma triangolare.
cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 4:39 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 06/01/2012 16.14:

Il velivolo avvistato da Zanfretta era di forma triangolare.




discoidale, bello grosso e molto luminoso (come nel disegno)


AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 4:44 PM
Io sapevo fosse triangolare :/

Comunque tornando in Topic. Che ne pensi del caso Mantell?
ufologo 555
00Friday, January 6, 2012 7:58 PM
La sola lapide dedicata al Cap. Mantell, ad Arlington...





I famigliari si "guardano" solo questa!


AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 8:25 PM
Che pena.
cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 9:10 PM
Allora in primis sono un paleoufologo, [SM=g8284] non un ufologo [SM=g1950684] quindi il mio approccio e' [SM=g8884] sostanzialmente diverso dagli ufologi in quanto osservo il fenomeno UFO & alieni partendo da un paleocontatto [SM=g6794] e seguendo le tracce aliene dell'unica cultura trovata (l'insettoide) durante la storia di tutta la cultura umana. Dal 1978 e' reale la cultura saurica.

E' possibile che la cultura saurica fosse gia' presente nel primo paleocontatto, ma al momento non lo posso dimostrare quindi [SM=g8243] tornando a bomba sul caso Mantell...

www.cufon.org/cufon/taf_1.htm

[ x ] non mi pare che la spiegazione del pallone in stratosfera regga alla storia!

[ x ] non ci sono informazioni sullo shape degli alieni (la frase "Oh mio Dio, c'e' gente dentro..." vuol dir poco, se non chiarire che il velivolo aveva dei piloti a bordo)

[ x ] lo shape discoidale non e' la fenomenologia Foo Fighters quindi casomai fosse da accettare una causa extraterrestre, di certo non sarebbe una nave insettoide!

[ x ] il pilota e' scomparso o per lo meno non hanno ritrovato resti umani?

? Sarebbe interessante capire come erano distribuiti i rottmai del p51:

H0: in raggio circolare (che indicherebbe un'esplosione in volo)

oppure

H1: concentrati lungo un'asse e/o in un cratere (che indicherebbe che l'areo non e' esploso ma e' precipitato per lo meno quasi intero a causa di shock del pilota per ipossia ad esempio).


Che dicono i giornali ed i rapporti sui rottami del p51?

In assenza di dati, non ho opinioni.

Certo e' che la storia del pallone in stratosfera (cosi' come Venere non regge, il pilota era pluridecorato, abituato a riconoscere in volo gli oggetti, tantopiu' un pallone sonda in salita) e tenderei a correlare il caso Mantell con la cultura saurica, che appunto nel 1978 scese in ricognizione con un UFO discoidale di grandi dimensioni luminescente.

E' vero che alcuni testimoni parlano di forme a cono di gelato che richiama lo shape del pallone sonda, ma l'unico che l'ha visto da vicino e' stato il pilota Mantell via radio e non ha mai parlato di pallone sonda! anzi avrebbe pure visto delle persone dentro!
AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 9:19 PM
Il cadavere di Mantell non fu mai mostrato pubblicamente, e ad oggi l'autopsia è restata classificata, o forse l'hanno addirittura distrutta. Il cadavere non fu mai restituito alla famiglia, e nessun tipo di informazione è mai stata ritrovata. Fondamentalmente l'enorme stranezza sta proprio in questo.

Questo è un articolo di giornale recuperato dal NICAP



C'è scritto che due testimoni, tra cui un ragazzo di 14 anni e una donna che viveva nella zona, avrebbero udito e la donna anche assistito, all'esplosione in volo dell'aereo di Mantell.


cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 9:25 PM
Re:
_Thomas88_, 11/12/2011 12.56:

Interessante l'ipotesi che Mantell ha visto un pallone del progetto Skyhook scambiandolo per un UFO.
Io ero rimasto alla ridicola ipotesi fornita dall'USAF che il pilota aveva seguito il pianeta Venere...
Ed ancora devo capire come può un pilota esperto inseguire un...pianeta! Mah...
Invece questa nuova (nuova per me) ipotesi è plausibile.
Il progetto Skyhook era top-secret all'epoca. E l'aerostato ha alcune delle caratteristiche dell'UFO visto da Mantell.



dove sono le foto del p51 caduto?
la perizia sui rottami, e' vero che e' sempre segretata?
fu fatta perizia su resti umani del pilota? la perizia e' sempre segretata?

Se tali dati sono ancora segretati, direi che e' ovvio cosa fosse l'oggetto del 1951.

@ Alessandro Cacciatore
Che non abbiano mai esposto i poveri resti del pilota, mi sembra una bella cosa! almeno per rispetto del defunto! [SM=g2201339]
Posso capire che dopo tanto tempo, anche la perizia sul cadavere non sia diffusa online con i documenti declassificati (se non, togliendo le parti piu' macabre nel raccporto) per rispetto del defunto.

[SM=g8284] Pero' i dati sulla perizia dei rottami (almeno quelli) dovrebbero essree stati desegretati, dopo tutto questo tempo!.


Un esplosione a 16000mt non credo che si possa sentire da terra, giusto per far 2 conti, 16000/360m/s=44sec ci metterebbe il suono per essere udito a terra ed il boato per quanto grande, non sarebbe enorme dato che un p51 mustang non ha le dimensioni di un aereo che si schianta su un grattacielo (giusto per fare un confronto). Quindi i testimoni hanno probabilmente udito l'impatto a terra o dell'aereo o dei rottami. Bisognerebbe sapere appunto, come erano distribuiti i rottami del p51
AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 9:36 PM
Rispetto del defunto? Io ho visto autospie vere pubblicate su youtube. Non hai capito. L'autopsia non esiste proprio, non c'è minimamente traccia di essa. Non ci sono tracce neanche della perizia fatta sull'incidente, sul perché si sia schiantato e come. C'è un documento dell'epoca dove si richiedeva una perizia in merito, ma nessuno sa se poi è stata mai fatta davvero. Il punto è che l'USAF ha attribuito l'incidente al pianeta Venere, cosa che fu smentita pochi giorni dopo, e confermato dai documenti del blue book. Nove mesi dopo, il caso Mantell era ancora considerato non identificato.
cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 9:53 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 06/01/2012 21.36:

Rispetto del defunto? Io ho visto autospie vere pubblicate su youtube. Non hai capito. L'autopsia non esiste proprio, non c'è minimamente traccia di essa. Non ci sono tracce neanche della perizia fatta sull'incidente, sul perché si sia schiantato e come. C'è un documento dell'epoca dove si richiedeva una perizia in merito, ma nessuno sa se poi è stata mai fatta davvero. Il punto è che l'USAF ha attribuito l'incidente al pianeta Venere, cosa che fu smentita pochi giorni dopo, e confermato dai documenti del blue book. Nove mesi dopo, il caso Mantell era ancora considerato non identificato.



considerando che le perizie sui rottami del p51 non sono state desecretate dal 1948 ad oggi

considerando che i testimoni riportano che non era un pallone e che pero' era luminescente
nicap.org/docs/mantell/godman480107tscope.htm

direi che ci sono ottime probabilita' che tale evento sia un UFO della cultura saurica, per cui il primo contatto con tale cultura, va retrodatato al 1948 e non al 1978.

1978 - 1948 = 30 ossia andata e ritorno circa 15 anni luce.




(richard)
00Friday, January 6, 2012 9:57 PM
Re: Re:
cazz@ro6502, 06/01/2012 21.53:



considerando che le perizie sui rottami del p51 non sono state desecretate dal 1951 ad oggi

considerando che i testimoni riportano che non era un pallone e che pero' era luminescente
nicap.org/docs/mantell/godman480107tscope.htm

direi che ci sono ottime probabilita' che tale evento sia un UFO della cultura saurica, per cui il primo contatto con tale cultura, va retrodatato al 1948 e non al 1978.

1978 - 1948 = 30 ossia andata e ritorno circa 15 anni luce.








....visto che hai calcolato la velocita' in 15 anni luce circa a quanto viaggiavano pressappoco le astronavi dei sauroidi?
AlessandroCacciatore
00Friday, January 6, 2012 9:58 PM
Sì e l'UFO cambiava anche colore, dal rosso all'ambra e variava molto di quota, ed era gigantesco. E' pieno di rapporti fatti dal personale della base Clinton AFB e descrivono tutti la stessa identica cosa. A pensarci l'oggetto doveva emenarare una luminescenza fortissima, dato che era pure coperto quel giorno, e siccome era molto visibile anche dalle Torri di Controllo, è chiaro che fosse realmente gigantesco e luminosissimo, proprio come lo descrisse Mantell (in più metallico), l'unico che si avvicinò più di tutti all'UFO.
cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 10:18 PM
Re: Re: Re:
(richard), 06/01/2012 21.57:




....visto che hai calcolato la velocita' in 15 anni luce circa a quanto viaggiavano pressappoco le astronavi dei sauroidi?



non ne ho la piu' pallida idea [SM=g6794]

Pero'
idu.altervista.org/AstroCalc.php?DISTANZA=15&VELOCITA=0.98&ACCELER...

con distanza 15 AL
Velocita' 0.98 di velocita' luce
accelerazione 6G

piu' o meno la tempistica c'e' 15 anni = 15 anni e 5 mesi [SM=g2201354] per un'andata e ritorno su una stella che e' in un intorno di 15 AL dal sole


cazz@ro6502
00Friday, January 6, 2012 11:53 PM
[SM=g2201354] nel 2008 e nel 1918, che tipo di avvistamenti UFO si sono avuti (che voi sappiate)?

[SM=g10034] [SM=g8909] ci sono avvistamenti (ragionalevolmente sicuri) di UFO discoidali grossi e luminosi?

[SM=g8909] 1918 --- 1948 ---> 1978 --- [SM=g8909] 2008
Andrea.ufoonline
00Saturday, January 7, 2012 11:10 AM
Cazz@ro, ma tu credi che gli alieni possano permettersi il lusso di sprecare anni e anni della loro vita in viaggi? Mi sembra strano sinceramente...
Tra l'altro pare che nelle stelle più vicine non orbitino pianeti adatti alla vita.
Mi riferisco all'articolo Di Kosline dove si parla di mille e più anni luce dai pianeti più vicini simili alla terra, a meno che non ci siano nuove scoperte.

A mio avviso non viaggiano così creature aliene. Penso che riescano a passare in varchi spazio-temporali e riescano a fare distanze enormi in pochissimo tempo... Certo che mille anni e più di viaggio non penso che sia qualcosa di proponibile per nessuno

Volevo chiederti anche un'altra cosa, sauri e insettoidi sono entrati in contatto con civiltà antiche?
ufologo 555
00Saturday, January 7, 2012 11:43 AM
"Horus"



" ... Vi fu un epoca in cui i sovrani d'Egitto erano degli dei e questi vivevano inmezzo agli uomini! L'ultimo di Loro che regnò sull'Egitto fu HORUS, figlio di Osiride ..."
(Erodoto, Libro II)


Andrea.ufoonline
00Saturday, January 7, 2012 11:57 AM
Re:
ufologo 555, 07/01/2012 11.43:

"Horus"



" ... Vi fu un epoca in cui i sovrani d'Egitto erano degli dei e questi vivevano inmezzo agli uomini! L'ultimo di Loro che regnò sull'Egitto fu HORUS, figlio di Osiride ..."
(Erodoto, Libro II)






Grazie Ufologo [SM=g8320] ! Ma Horus era un sauro? Ho visto delle immagini in cui portava una maschera di uccello...
ufologo 555
00Saturday, January 7, 2012 12:36 PM
Secondo le rappresentazioni aveva un corpo da uomo e la testa da falco.


AlessandroCacciatore
00Saturday, January 7, 2012 1:48 PM

A mio avviso non viaggiano così creature aliene. Penso che riescano a passare in varchi spazio-temporali e riescano a fare distanze enormi in pochissimo tempo... Certo che mille anni e più di viaggio non penso che sia qualcosa di proponibile per nessuno



Questo non sta a noi dirlo, dato che a livello di fisica e tecnologia, ci troviamo ancora al medioevo. La probabilità che vengano utilizzati motori a curvatura è molto probabile.
cazz@ro6502
00Saturday, January 7, 2012 1:58 PM
Re:
Andrea.ufoonline, 07/01/2012 11.10:

Cazz@ro, ma tu credi che gli alieni possano permettersi il lusso di sprecare anni e anni della loro vita in viaggi? Mi sembra strano sinceramente...
Tra l'altro pare che nelle stelle più vicine non orbitino pianeti adatti alla vita.
Mi riferisco all'articolo Di Kosline dove si parla di mille e più anni luce dai pianeti più vicini simili alla terra, a meno che non ci siano nuove scoperte.

A mio avviso non viaggiano così creature aliene. Penso che riescano a passare in varchi spazio-temporali e riescano a fare distanze enormi in pochissimo tempo... Certo che mille anni e più di viaggio non penso che sia qualcosa di proponibile per nessuno

Volevo chiederti anche un'altra cosa, sauri e insettoidi sono entrati in contatto con civiltà antiche?




[SM=g2201337] io non credo niente, [SM=g6794] io valuto!

1978 - 1948 = 30 considerando un andata e ritorno 30 / 2 = 15AL

idu.altervista.org/AstroCalc.php?DISTANZA=15&VELOCITA=0.98&ACCELER...

il tempo nave, mostra gli effetti relativistici, per noi a terra sarebbe passato 15 anni mentre per gli effetti relativistici circa 3 anni. [SM=g8884]

Non ho idea quali siano le possibili stelle o sistemi nell'intorno di 15AL che potrebbero essere i migliori candidati ad essere basi di prossimita' sauriche, ma questi sono i dati. Intanto vediamo di darci una smossa e vedere di ricostruire la serie tecnologica della cultura saurica, percepita dai terrestri in modo scattered.

Ci sono avvistamenti di UFO discoidali grandi e luminescenti negli archivi dell'ufologia, tali d aessere esaminati per gli anni 1918 e nel 2008 (onde vedere se sono fake o no) ?


cazz@ro6502
00Saturday, January 7, 2012 2:00 PM
Re:
AlessandroCacciatore, 07/01/2012 13.48:


A mio avviso non viaggiano così creature aliene. Penso che riescano a passare in varchi spazio-temporali e riescano a fare distanze enormi in pochissimo tempo... Certo che mille anni e più di viaggio non penso che sia qualcosa di proponibile per nessuno



Questo non sta a noi dirlo, dato che a livello di fisica e tecnologia, ci troviamo ancora al medioevo. La probabilità che vengano utilizzati motori a curvatura è molto probabile.



per adesso, l'unica cosa che si puo' dire e' che gli insettoidi (e probabilmente pure i saurici) non hanno motori a curvatura di campi a transmutazione antanica [SM=g6794] le particelle potranno pure andare piu' veloce della luce come superman, ma per i corpi piu' grandi, probabilmente il vincolo di 300'000km/sec rimane [SM=g8284]

AlessandroCacciatore
00Saturday, January 7, 2012 2:02 PM
Non dobbiamo ragionare ancora a quanto possa andar veloce una navicella spaziale, sicuramente si utilizzeranno altri modi.
Andrea.ufoonline
00Saturday, January 7, 2012 2:08 PM
Cazz@ro: ma scusa, com'è possibile... Se ci mettono 15 anni è quello il tempo, c'è poco da fare. A questo punto sarebbero 30 anni andata e ritorno... o meglio 3000 anni e più andata e ritorno.

Alessandro: si ma infatti ci sto ragionando su... Credo proprio che non usino la nostra tecnologia, ma qualcosa che non riusciamo neanche a concepire.

Ufologo: mi vengono in mente due ipotesi: considerando l'ipotesi aliena, gli antichi potrebbero aver attribuito l'utilizzo di caschi spaziali da parte degli alieni a teste di uccello...
L'altra ipotesi è che si tratti semplicemente di venerazione del falco(divoratore di roditori) come un uccello divino che libera i campi dai topi. Voraci roditori che devastano le colture e trasmettono pericolose malattie.


Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:35 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com