Bermuda Radar Case

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Ale-95
00Tuesday, June 25, 2013 3:10 PM
Questo caso coinvolge foto ufficiali di un tracciamento radar avvenuto nei pressi delle Bermuda il 3 luglio 1954. Il progetto Blue Book spiegò il fenomeno come echi provenienti da una nave da guerra e sei caccia da scorta, ma l'esperto operatore radar ha affermato che i ritorni radar non potevano essere identificati, e che questi erano differenti da qualunque eco radar che lui avesse mai visto. Questo rapporto non è nella lista "non identificati" del Blue Book.

Il caso in breve

Un B-36 stava volando sull'Atlantico, nei pressi delle Bermuda, quando dal radar di bordo APS-23, intercetta alcuni "bip" non identificati. Questi echi vennero considerati come chiari e definiti, di una formazione di 7 e alle volte 8 oggetti circolari in formazione. Gli echi furono osservati per prima dal capitano Charles C. Spahn, con ben 11 anni di servizio nell'Air Force, e con 3,400 ore di volo e 1,500 ore come osservatore radar. Spahn non pensò che gli echi radar fossero provenienti da una nave in mare, lui stesso ha tracciato un paio di echi di navi solo poche ore prima di quegli echi anomali. Spahn affermò che quei ritorni radar non erano spiegabili. Gli echi furono tracciati per 14 minuti e rimasero perfettamente stazionari.

Le foto visibili qui

www.nicap.org/docs/540703bermuda_photos.pdf

Tutta la documentazione declassificata del caso qui

www.nicap.org/reports/540703bermuda_rep.htm
chip65C02
00Saturday, June 29, 2013 11:47 AM
radar da bombardamento il radar AN/APS-23
en.wikipedia.org/wiki/List_of_radars#AN.2FAPS_Series

effettivamente montato su b36, radar da bombardamento che de fatto guardava sotto e poco piu’ avanti infatti

radar.tpub.com/TM-11-487C-1/TM-11-487C-10860.htm



Sweep Travel: Linear without altitude correction in
in ranges from 0 to 200 miles or for depressed center.
operation with ranges up to 50 mi. Hyperbolic for
and their mountings are used in the Radar Set AN/APS-
presenting ground range with altitude correction.



Se non ho capito male, per i bersagli oltre i 50miles il radar non dava l’altitudine degli oggetti (essendo impossibile distinguere tra un'aero oppure una barca, una montagna oppure vari aerei) mentre per targets sotto i 50miglia dava distanza e quota degli oggetti.


www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/004521.pdf



It is concluded that: (1) The AN/APS-23(XA-2) radar operator can make
bombing runs using the APA-44 computer with the subject radar system without
being effectively jammed. [ ... ] By tuning the AN/APS-23(XA-2) away ±25 mcs (or more)
of the mid-point of the jammer frequency, the radar operator can completely free
his screen of jaming.



il radar puntava in basso essendo un radar di tiro era scarsamente influenzato dal jamming che poteva provenire da altri fonti emittenti per fakkarli i segnali.

C’e’ da capire la stima che diede il radarista di bordo su tali oggetti.
Se erano entro le 50miglia, in effetti poteva stimarne la quota.
Se erano oltre le 50 miglia, non avrebbe potuto stimarne la quota.

www.bluebookarchive.org/page.aspx?PageCode=MAXW-PBB20-1287

non e’ indicata la distanza degli oggetti dal b36 e la stima.

Magari se intervenisse Sparivero [SM=g1950677] AFAIR ci potrebbe anche spiegare come si riconosce una diffusione anomala di segnali causata da un'inversione termica. [SM=g6794] condividendo la sua conoscenza con noi. Cosi' come molti fanno in vari altri ambiti.
Ale-95
00Saturday, June 29, 2013 1:59 PM
Non è un caso dei più eclatanti, tuttavia fece molto parlare nella casistica dei casi radarici. Il punto fondamentale è: potevano essere segnali provenienti da una nave? Per gli osservatori, questa possibilità era da escludere.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:34 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com