Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Ricerca + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014  TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia  

2012 | Sole | Interviste | Editoriali | Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna 

Abductions | Droni | Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo | Terra


 
Print | Email Notification    
Author

JFK e gli UFO: In un documento le ragioni del suo assassinio?

Last Update: 2/2/2012 10:16 PM
2/1/2012 5:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Le parti del cervello avrebbero determinato il calibro e il tipo di proiettile quindi, forse di natura differente, e la possibile ed esatta traiettoria del colpo. A mio dire ha più senso l'utilizzo del Remington XP-100 raccontato da Files, armato con proiettili al mercurio, invece del fucile Carcano, che storicamente, non è famoso certo per il suo utilizzo da sniper.

Faccio notare che non era logico utilizzare un mirino telescopico per sparare ad un bersaglio posto non a più di 100m. Una distanza limitata in questo caso, può creare l'effetto contrario, ossia causare confusione nella mira. Resta il fatto che c'è bisogno di una bravura enorme ed anche fortuna.
[Edited by AlessandroCacciatore 2/1/2012 5:54 PM]
OFFLINE
2/1/2012 5:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

whatreallyhappened.com/RANCHO/POLITICS/JFK/Xray.gif

www.history-matters.com/archive/jfk/arrb/med_images/MI8.jpg

Non sono un medico, le lastre le leggo su pezzi industriali, però ti posso dire che dove nella lastra è nero è perchè non c'è materiale.
Guarda quanto è estesa la parte nera.
Se ci fosse un medico o un radiologo penso che potrebbe aiutarci.

In effetti non è chiaro cosa accadde ai resti del cervello, alcuni ritengono che fu la sua stessa famiglia a disporne per evitare che diventasse un macabro cimelio.
Altri ritengono che quello che ne rimane fu rimesso al suo posto.
Personalmente non credo importi molto.
[Edited by fabik 2/1/2012 5:54 PM]
2/1/2012 5:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Certamente la parte colpita ha causato un trauma non indifferente, dato che è stato colpito da un proiettile. Le parti intatte sono tuttavia scomparse, ed è strano comunque, non è mai stata fatta chiarezza su questo punto. Ma questo è il meno.
2/1/2012 5:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Poi non si faccia confusione con il modello Carcano TS, che sta per Truppe Speciali per favore. Alcune fonti hanno sbagliato modello. Quello utilizzato da Oswald, un Moschetto, era scarsetto davvero. Il modello TS era migliore, o meglio, il meno economico e il più comodo.
[Edited by AlessandroCacciatore 2/1/2012 6:09 PM]
2/1/2012 6:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

JFK: OSWALD NON POTE' UCCIDERE KENNEDY DA SOLO

ROMA - Lee Harvey Oswald non poté uccidere Kennedy da solo: la conferma arriva dai test condotti nella fabbrica dove venne prodotta la presunta arma del delitto. Il fucile Carcano modello 91/38 matricola C2766 con il quale l'ex marine di 24 anni avrebbe assassinato il presidente Usa, esplodendo tre colpi in sette secondi - secondo la commissione Warren - vide infatti la luce nel 1940 in Italia, nella Regia fabbrica d'Armi di Terni. Grazie all'autorizzazione concessa dal Comando Logistico dell'Esercito italiano, l'Ansa ha potuto verificare a Terni che i fucili 91/38 hanno una velocità massima di tiro stimata in 5 secondi per colpo. Lo documenta un video in esclusiva su www.ansa.it, arricchito da immagini del circuito Aptn, dal filmato Zapruder e dalle foto Ansa. Nei test, condotti sotto la supervisione di ufficiali dell'Esercito, il tiratore ha impiegato 19 secondi per mettere a segno i tre colpi, contro i presunti sette secondi occorsi ad Oswald.

Secondo la commissione presieduta dal giudice Warren inoltre, uno dei tre proiettili sparati da Oswald fallì il bersaglio: sul luogo dell'assassinio un passante rimase ferito, in una posizione tale da escludere il rimbalzo di un qualche frammento. Quindi, sempre a giudizio della commissione, i colpi andati a segno sarebbero stati due. Il primo avrebbe centrato Kennedy alla gola e successivamente ferito in più punti il governatore Connally, che gli sedeva davanti nella limousine presidenziale: e ' stato definito il 'magic bullet', la 'pallottola magica' perché venne trovata intatta sulla barella del governatore al pronto soccorso. Il secondo proiettile avrebbe invece colpito il presidente degli Stati Uniti alla testa, uccidendolo. Anche in questo caso però, i test condotti dai militari a Terni hanno dato esiti diversi da quelli del 1964: la pallottola esplosa su due blocchi di carne risulta evidentemente deformata dall'impatto, al punto tale da escludere che il 'magic bullett' trovato a Dallas possa aver colpito due uomini e rimanere intatto come poi venne rinvenuto. Per quanto riguarda invece il colpo mortale, i test condotti a 80 e 30 metri rafforzano l'ipotesi che sul luogo del delitto fosse presente almeno un secondo tiratore. A 80 metri - la distanza dal deposito di libri, dove si sarebbe trovato Oswald - la pallottola di un fucile Carcano, di calibro 6.5, tende a ' bucare e passare': il proiettile avrebbe lasciato sulla fronte di Kennedy un foro di uscita di proporzioni significative. Invece, anche dinanzi alle evidenze autoptiche, gli esperti statunitensi conclusero che la pallottola si era disintegrata. Questo fenomeno - spiegano a Terni - assai raro con le pallottole standard del Carcano, si verifica se i proiettili vengono incisi da mani esperte, oppure con un particolare tipo di cartucce pensate per evitare incidenti nei poligoni. Si tratta delle pallottole frangibili, che si disintegrano all'impatto, spesso non lasciando fori di uscita. Esplosi da 30 metri - la distanza dall'area della grassy knoll, possibile posizione del secondo tiratore - i frangibili, o dei proiettili incisi, avrebbero potuto provocare ferite molto simili a quelle accertate dall'autopsia e visibili nelle sequenze dell'assassinio girate da Zapruder.

Sul fronte delle ricerche documentarie, infine, resta da chiarire l'aspetto più italiano della vicenda: il rapporto Warren ha stabilito che il C2766 era unico al mondo - proprio quello acquistato da Oswald - grazie ad un documento fornito dal Sifar, il servizio segreto militare italiano dell'epoca. Ma negli archivi Usa l'unico accenno a indagini ufficiali del governo di Roma spunta in un documento del dicembre '63. Il dispaccio di fonte Cia racconta che il ministro della Difesa in carica, Giulio Andreotti, aveva ordinato un rapporto sul Carcano di Dallas a un certo 'Depatron Servicé . Il rapporto (del Depatron), sintetizzato nel dispaccio, sostiene cose in parte diverse da quelle poi scritte nel rapporto Warren. L'informativa è firmata dal capo della Cia di Roma nel '64, William K. Harvey, per anni responsabile dell'Executive Action, il comitato nato a Langley che studiava e metteva in pratica piani per eliminare leader stranieri come Trujillo, Lumumba e Castro. Harvey utilizzò spesso esponenti della mafia italo-americana per attuare questi progetti delittuosi: venne defenestrato da Kennedy e trasferito a Roma pochi mesi prima del delitto, nella primavera-estate del 1963.

www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_155520...
OFFLINE
Post: 105
Registered in: 1/10/2012
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Senior
2/1/2012 7:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
fabik, 01/02/2012 17.52:

http://whatreallyhappened.com/RANCHO/POLITICS/JFK/Xray.gif

www.history-matters.com/archive/jfk/arrb/med_images/MI8.jpg

Non sono un medico, le lastre le leggo su pezzi industriali, però ti posso dire che dove nella lastra è nero è perchè non c'è materiale.
Guarda quanto è estesa la parte nera.
Se ci fosse un medico o un radiologo penso che potrebbe aiutarci.

In effetti non è chiaro cosa accadde ai resti del cervello, alcuni ritengono che fu la sua stessa famiglia a disporne per evitare che diventasse un macabro cimelio.
Altri ritengono che quello che ne rimane fu rimesso al suo posto.
Personalmente non credo importi molto.



le due immagini da te postate parlano più di tante parole.
le due lastre radiologiche mostrano delle zone nere che corrispondono a zone del cranio in cui non vi è più osso, pertanto i raggi x non vengono schermati dallo stesso e impressionano la lastra radiografica sottostante che appare nera nelle zone in cui viene colpita dai raggi x stessi.
la seconda radiografia, in particolare, sembrerebbe avvalorare una traiettoria del colpo fatale con direzione anteriore destra (rispetto a kennedy).
vorrei altresì insistere su questi nomi.
lucien sarti
howard hunt
googlateli e vi divertirete.
per alessandro, le tue precisazioni di ordine tecnico sono, a mio avviso, indiscutibili.

2/1/2012 8:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie Zomas.

Oltre ai nomi, divertiamoci anche con questa interessante e accurata analisi del famoso filmato di Zapruder

www.jfkennedy.it/Evidenzedicomplotto...nelfilmdiZ.html

La pallottola magica, avete presente? E' un orribileria nei confronti della balistica e della fisica. Nel filmato di Zapruder si evince chiaramente che quel giorno un secondo tiratore era ovvio, e posizionato frontalmente al Presidente. E' la spiegazione più logica.

[Edited by AlessandroCacciatore 2/1/2012 8:39 PM]
2/1/2012 8:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La definizione di "Magic Bullet" data al proiettile che colpì sia Kennedy che il Governatore Connally,non sta tanto per il fatto che venne rinvenuta intatta e in prossimità del corpo (fatto di per se eccezionalmente raro e quasi impossibile), ma quanto alla traiettoria che dovrebbe aver tenuto e ai danni prodotti,senza minimamente danneggiarsi.
Infatti questo proiettile avrebbe dovuto fare,nell'ordine:

1) Colpire Kennedy al collo con traiettoria fortemente discendente (vista l'altezza da cui venne esploso il colpo)
2) Fuoriuscire dalla parte anteriore del collo e proseguire ORIZZONTALMENTE
3) Colpire il Governatore Connelly al torace
4) Attraversato il torace,avrebbe nuovamente assunto una traiettoria a scendere,colpendo il polso del Governatore
5) Riprendere un andamento quasi orizzontale,colpendo anche la coscia sinistra ,sempre del Governatore e fuoriuscire.
6)Nel fare tutto ciò,frantumò anche una costola e l'apparato radio del Governatore.
Ora,io ne ho sparati veramente tanti di colpi con i fucili,ma in vita mia non ho mai visto una pallottola,dopo che ha fatto tutti questi danni,essere ritrovata intatta!


OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/1/2012 9:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Che il moschetto fosse scarso non risulta e non parlo solo dell'articolo del sito che ho riportato, Jfkennedy.it, dove sono contenuti i video postati.

Quindi dire che il moschetto è una ciofeca è discutibilissimo, i dati tecnici e le prove sul campo dicono il contrario.

L'errore di dicitura Mannlicher è presente anche negli atti della Commissione Warren, che tra l'altro certificò l'affidabilità e la precisione del fucile.

Tralasciando i fattori tecnici sono interessanti i dubbi espressi da questo questo articolo dove sembrerebbe che il fucile fosse un altro, o almeno un modello modificato.

jfkresearch.freehomepage.com/c2766.html

Un articolo della rivista Life del 27 agosto 1965, sul fucile pagato 19,90$

tinyurl.com/7tbc2on

[Edited by eone nero 2/1/2012 9:50 PM]
2/1/2012 10:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Appunto, magari modificato ci può anche stare, ma fondamentalmente puoi modificare poco in un moschetto, al massimo...il munizionamento, cambiando calibro ma non ne sono certo. Il fatto non è che è scarso, ma rendiamoci conto che era comunque economico (si ipotizza che Oswald l'abbia scelto per quello), e la sua affidabilità non era di certo elevata. Certamente, per colpire un bersaglio a non più di 100 metri poteva anche andare, peccato che non ce la fai in 5 secondi (Oswald poi che non fu considerato un fenomeno come tiratore), colpendo Kennedy due volte e poi pure il governatore, oltretutto con una triettoria che non torna minimamente. Il bossolo intatto rinvenuto, piuttosto, potrebbe portare all'idea che sia stato messo li apposta, per rendere più credibile l'utilizzo del Carcano di Oswald, quando invece è stato utilizzato tutt'altro fucile e forse anche calibro di proiettili. Sia come sia, qui mancano altri tiratori, i giusti calibri utilizzati e le armi. Poi lasciamo perdere i test di affidabilità, che pure una scacciacani è affidabile con i test ai poligoni che hanno condotto, ma questo non prova assolutamente nulla.
[Edited by AlessandroCacciatore 2/1/2012 10:08 PM]
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/1/2012 10:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ripeto che l'affidabilità e la precisione furono testati, non sono di certo parole mie, sono sia quelle del rapporto ufficiale, sia quelle che abbiamo visto e spiegate nel post precedente.

Eì' stato ampiamente dimostrato che era possibile sparare in quel modo con quel fucile, c'è riuscito anche un 90enne, a meno che il video non sia CGI, tra l'altro il 90enne studiò a fondo il caso.

Quindi tutte le ipotesi senza prove e repliche cadono, nel caso di quel determinato fucile ci sono le prove replicate che poteva sparare.

Restano i dubbi espressi nell'articolo

"The Bottom Sling Mount"

E sembrerebbero esserci dubbi anche sull'ottica.

650 yards 6.5 Mannlicher Carcano M91/38 rifle Kennedy Oswald




[Edited by eone nero 2/1/2012 10:15 PM]
2/1/2012 10:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vedi, le analisi condotte sono ben lontane dal provare qualcosa.

Le analisi dovevano procedere in questo modo per avvalorare la loro ipotesi:

Il tiratore avrebbe dovuto essere dello stesso livello di Oswald, cioè non avere superato i 212 punti durante le esercitazioni militari. Questo punteggio corrispondeva a quello minimo della qualifica di “sharpshooter”, vale a dire la qualifica intermedia del corpo dei Marines.

Il tiratore avrebbe dovuto, come Oswald, sparare solo 3 colpi, e senza alcun tiro di prova.

Il tiratore avrebbe dovuto utilizzare lo stesso fucile di Oswald, e nelle stesse difettose condizioni generali, come rilevato dalle analisi successive dell’FBI.

Il tiratore avrebbe dovuto impiegare non più di 5.6 secondi per sparare i tre colpi.

Il tiratore avrebbe dovuto colpire, almeno due volte su tre, la zona del collo o della testa delle silhouettes utilizzate nella simulazione.

Il tiratore, nei 40 giorni precedenti il test, avrebbe dovuto esercitarsi solo ricaricando e sparando a secco, senza esplodere nemmeno un colpo vero e proprio.

Il bersaglio avrebbe dovuto trovarsi a bordo di un auto che si sarebbe mossa alla stessa velocità della limousine presidenziale.

La visuale del tiratore avrebbe dovuto essere ostacolata dalla presenza di una quercia.

La finestra del tiratore avrebbe dovuto essere aperta per non più di 40-45 cm.

Il tiratore avrebbe dovuto sparare da un’altezza di 20 metri.

Le analisi andarono invece in ben altro modo, ovvero...

Furono chiamati 3 esperti tiratori che oltre a non essere del livello di Oswald erano tra i migliori degli Stati Uniti, e forse del mondo intero.

Diversamente da Oswald spararono 6 colpi a testa (con il mirino telescopico). Furono, inoltre, esplosi anche un totale di tre colpi con il mirino di ferro, per un totale complessivo di 21 spari. I tre tiratori effettuarono anche dei tiri di prova.

Fu utilizzato il presunto fucile dell’assassinio, ma solo dopo che questo era stato aggiustato con degli spessori.

Solo 1 volta su 6 fu migliorato il tempo minimo di 4.8 secondi. Due volte su 6 se si considera il tempo massimo di 5.6 secondi attribuito a Oswald.

Solo 1 volta su 21 spari fu colpita la zona del collo o della testa del bersaglio silhouette.

Abbiamo forti dubbi che quei tre esperti tiratori non avessero usato un fucile nei 40 giorni precedenti il test.

I tre “fenomeni” spararono, invece, su bersagli fissi.

Non ci fu alcun ostacolo alla loro visuale.

Anche la condizione dell’apertura massima della finestra fu ignorata.

I tiratori spararono da un’altezza molto inferiore a 20 metri.

E' più che ovvio che le tanto chiare analisi non portano assolutamente a nulla, invece, si sorvola beatamente sulle analisi condotte qui in Italia. Curioso anche che le analisi americane fanno ben capire di come anche i migliori tiratori d'America, di gran lunga migliori di Oswald, e con condizioni molto più favorevoli delle sue, abbiano miseramente fallito.

Poi dico che Oswald poteva benissimo essere uno dei tiratori quel giorno, armato con il Carcano, ma semplicemente non è stato l'unico assassino quel giorno, è semplice. Dal fimato di Zapruder si vede chiaramente un colp che colpisce JFK in fronte sul lato destro provocandone la caduta all'indietro della testa e la fuoriuscita di sostanza cerebrale. Ovviamente il colpo non poteva che provenire da un altro tiratore, posto a tutt'altra postazione e con differente visuale.
[Edited by AlessandroCacciatore 2/1/2012 10:25 PM]
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/1/2012 10:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Le analisi sono prendere un fucile e sparare tot colpi a tot distanza, e su questo non ci piove che siano riusciti a replicare egregiamente, sia come distanze sia come tempi, se si vuole confutare anche il rapporto ufficiale, se si vogliono confutare le persone che sono riuscite a sparare, onestamente non so più cosa dire, se non che si stà sconfinando nelle ipotesi complottistiche che poco aiutano a risolvere un caso.

L'ultimo video parla chiaro dedicato a tutti i complottisti.

Edit:


Interessante questo dato:


The Physical Evidence

33. A Mannlicher-Carcano rifle, serial number C2766, was found on the sixth floor of the Book Depository Building shortly after the shooting in Dealey Plaza. Handwriting experts determined that the writing on the purchase order and money order for the rifle was Oswald's. And the seller shipped the rifle to Oswald's post office box in Dallas. So Oswald owned the Carcano. Also, photographs taken by Oswald's wife, Marina, in April of 1963 show Oswald holding the CArcano, and Oswald's right palm print was found on the underside of the rifle following the assassination. So we know that Oswald not only owned but possessed the subject rifle.

In the same vein, a tuft of several fresh, dark blue, gray-black, and orange-yellow cotton fibers was found in a crevice between the butt plate of the Carcano and the wooden stock. The FBI laboratory found that the colors, and even the twist of the fibers, perfectly matched those on the shirt Oswald was wearing at the time of his arrest. Though such fibers could have come from another identical shirt, the prohibitive probability is that they came from Oswald's shirt.

Vincent Bugliosi's - Reclaiming History, p. 963.




www.amazon.com/Reclaiming-History-Assassination-President-Kennedy/dp/03...

[Edited by eone nero 2/1/2012 11:21 PM]
OFFLINE
Post: 105
Registered in: 1/10/2012
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Senior
2/2/2012 7:23 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

le conclusioni delle commissione ufficiale sono state da più parti contestate e sconfessate.
l'analisi del filmato di zapruder mostra un colpo frontale (quello fatale) che non fitta con un colpo da dietro.
i testimoni sulla strada parlano di colpi dal cosiddetto poggio erboso.
potremmo continuare a lungo ma eone non si sposterebbe di un millimetro.
non ti assale il dubbio che gente licenziata da kennedy magari aveva l'interesse a coprire i fatti nella commissione "ufficiale"?
googla howard hunt
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/2/2012 10:09 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
zomas65, 02/02/2012 07.23:

le conclusioni delle commissione ufficiale sono state da più parti contestate e sconfessate.
l'analisi del filmato di zapruder mostra un colpo frontale (quello fatale) che non fitta con un colpo da dietro.
i testimoni sulla strada parlano di colpi dal cosiddetto poggio erboso.
potremmo continuare a lungo ma eone non si sposterebbe di un millimetro.
non ti assale il dubbio che gente licenziata da kennedy magari aveva l'interesse a coprire i fatti nella commissione "ufficiale"?
googla howard hunt



Che siano state contentate non ci piove che siano state sconfessate non mi risulta, dato che diverse speculazioni orbitano ancora intorno, e quando ci sono speculazioni e complottismi la ricerca se ne va a farsi benedire.

Ho un dato di fatto quel fucile spara egregiamente a quella distanza il resto sono speculazioni che hanno alimentato il mito.

Penso che sia operazione di mirror climbing dire che quel fucile era una ciofeca, anzi ci sono Prove ampie del contrario, il fucile poteva eseguire il "lavoro" e lo ha eseguito.

Quindi caro Zoma non è Eone che non si sposta di un millimetro è che abbiamo un dato di fatto il fucile era in grado di uccidere a quella distanza, ed è quello che si stà cercando di negare con supposizioni.

Se rileggi bene tutto quello che ho scritto è basato sul dato di fatto che è possibile ed è stato verificato ampiamente che il fucile era in di eseguire il colpo.

Quindi stiamo parlando del fucile non del resto, poi possiamo esaminare il resto.




OFFLINE
2/2/2012 10:24 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Io credo che il vero mistero dell'affare JFK riguardi il mandante ed il movente.
Probabilmente c'era più di un cecchino e non è da escludere che JFK sia stato colpito da angoli differenti, d'altronde è evidente che Oswald sparò e colpì mortalmente il presidente almeno una volta.

Sul movente e sui mandanti invece non si è mai fatta davvero chiarezza.
Mi stupirei se non fosse così dato che la Democrazia americana ruota da sempre intorno a situazioni Torbide come questa.


EDIT:
Ringrazio Eone per avermi ricordato che la grammatica non è un'opinione!
[SM=g2201348]
[Edited by fabik 2/2/2012 10:41 AM]
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/2/2012 11:13 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
fabik, 02/02/2012 10.24:

Io credo che il vero mistero dell'affare JFK riguardi il mandante ed il movente.
Probabilmente c'era più di un cecchino e non è da escludere che JFK sia stato colpito da angoli differenti, d'altronde è evidente che Oswald sparò e colpì mortalmente il presidente almeno una volta.

Sul movente e sui mandanti invece non si è mai fatta davvero chiarezza.
Mi stupirei se non fosse così dato che la Democrazia americana ruota da sempre intorno a situazioni Torbide come questa.


EDIT:
Ringrazio Eone per avermi ricordato che la grammatica non è un'opinione!
[SM=g2201348]



Io [SM=g8909] non so nulla fanno tutto loro [SM=g6794]

addons.mozilla.org/it/firefox/language-tools/

www.speckie.com/home/

[SM=g1420767]

Tornando al caso JFK probabile ci fossero più cecchini, come è evidente che Oswald sparò un colpo mortale, ma la verità completa non la conosceremo sicuramente mai.

Ma oggetto della discussione è se quel fucile fosse in grado oppure no di colpire il presidente, e le prove lo hanno confermato, ma qua mi sembra che si stia negando questo rifiutando anche i filmati oltre ai dati tecnici, il tutto in un filone narrativo discorsivo tipico di determinati retaggi speculativi.

Abbiamo prove che il fucile fosse in grado di sparare sparare in successione e colpire e su questo non ci piove.


OFFLINE
2/2/2012 11:21 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

C'è in giro un documentario a riguardo di questo omicidio; in questo, un arzillo vecchietto di 89 anni sparava tre colpi a segno con la stessa arma in condizioni analoghe e con precisione strabiliante.

Visto che siamo nel campo della speculazione allora credo che si possa affermare che il Sig. Oswald per portare a termine il suo compito, si fosse allenato ossessivamente e continuativamente con la sua arma.

Sappiamo tutti quanto la pratica aiuti e quanto la dimestichezza con il mezzo sia importante, non è necessario che questo signore fosse un cecchino, è sufficiente che fosse un ottimo tiratore e che avesse grande dimestichezza con la sua arma.
[Edited by fabik 2/2/2012 11:22 AM]
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
2/2/2012 11:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

fabik, 02/02/2012 11.21:

C'è in giro un documentario a riguardo di questo omicidio; in questo, un arzillo vecchietto di 89 anni sparava tre colpi a segno con la stessa arma in condizioni analoghe e con precisione strabiliante.

Visto che siamo nel campo della speculazione allora credo che si possa affermare che il Sig. Oswald per portare a termine il suo compito, si fosse allenato ossessivamente e continuativamente con la sua arma.

Sappiamo tutti quanto la pratica aiuti e quanto la dimestichezza con il mezzo sia importante, non è necessario che questo signore fosse un cecchino, è sufficiente che fosse un ottimo tiratore e che avesse grande dimestichezza con la sua arma.



Lo ho postato alla pagina precedente il vecchietto che corrisponde al nome di John Lattimer, ma oltre il suo esempio ci sono anche altri video inconfutabili sulle prestazioni di quel fucile, infatti il mio discorso è tutto qua, non sto esaminando null'altro che questo.

eone nero, 01/02/2012 16.11:



Nel seguente video il professor John Kingsley Lattimer (1914-2007), ricercatore del caso Kennedy, a novant'anni dimostra che è possibile sparare tre colpi con il Mannlicher Carcano usato da Lee Harvey Oswald per assassinare il presidente Kennedy nei tempi e nei modi emersi nelle inchieste (tre colpi, ricaricando e puntando, i primi due in rapida successione e il terzo sparato dopo una pausa)
John K. Lattimer e il Mannlicher Carcano di Oswald




Fornte: www.johnkennedy.it/archives/17





en.wikipedia.org/wiki/John_Lattimer


OFFLINE
2/2/2012 11:42 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
eone nero, 02/02/2012 11.32:





Ops, mi era sfuggito, è che quì la connessione è schermata via proxy e non vedo molti link.

[SM=g2201355]
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:13 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.