Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Ricerca + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014  TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia  

2012 | Sole | Interviste | Editoriali | Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna 

Abductions | Droni | Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo | Terra


 
Previous page | 1 2 3 4 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

UFO a Firenze: avvistamento di massa

Last Update: 11/10/2014 9:20 PM
OFFLINE
Post: 5,557
Registered in: 10/20/2010
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
11/15/2013 10:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Propongo di leggere questo link dove viene illustrato un'altro caso simile a quello di Firenze avvenuto a Roma nel 2001.
Con il risultato delle analisi effettuato a Parma dal biologo Giorgio Pattera.

Io resto sempre più' convito di quello che ho detto prima.

www.edicolaweb.net/ufost03s.htm
11/15/2013 10:47 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...informazioni...

IRONMAN.75, 14/11/2013 21:16:

Ok e allora?

Io personalmente sto' arrivando alla conclusione che, un'esercitazione militare si sia incrociata con la periodica migrazione dei ragni; per ora sono su questa strada e tu?

Si mi scuso per la cappella sul professore, non avevo sentito bene dall'audio [SM=g8320]




NON ti devi scusare Iron, tranquillo, nessuna cappella...ma prendila con più calma, su queste cose discutiamo da 60 anni e NON è semplice arrivare ai punti fermi...anche quando ci sono materiali repertati ed analizzati come in questo caso di Firenze... [SM=g2201354]

nel 54 lo chaff erano "bande di stagnola" e quindi NON puoi confonderle con un simile materiale -LA BAMBAGIA- che magari oggi in particolari esercitazioni -E SCENARI DI GUERRA- viene ANCHE utilizzato come contromisura radaristica... [SM=g2806959]

dei ragni abbiamo abbondantemente detto, anche in home, ciò non toglie che le opinioni restano esemplificazione della forza, nella libertà di espressione, di un essere umano...quindi, ok!.. [SM=g1420767]

e poi anche i ragnetti hanno il diritto di esistere e riprodursi èh... [SM=g10034]

alla prossima... [SM=g1950677] [SM=g3061178]
OFFLINE
Post: 5,557
Registered in: 10/20/2010
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Master
11/17/2013 12:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Qui un altro link done viene citato john jackman un entomologo della Texas A&M University (in parole povere uno scienziato che sa' quello che dice perché studia tutto su gli insetti)

www.segretiemisteri.com/?p=9373#more-9373
OFFLINE
Post: 485
Registered in: 10/31/2013
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
11/20/2013 6:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Io sta storia dei ragni non l'ho capita. Ho provato a leggere su Wiki ma è tutto molto fumoso. Mi rimangono infatti delle domande alle quali non so dare risposte certe. Dove migrano? Per fare tutto quel casino devono essere miliardi. Sono tutti della stessa specie? Quale? Da dove partono? vanno sempre nella stessa direzione? partono tutti insieme? Ci sono immagini di quando stanno per partire che lanciano questo "kite" di tela tutti all'unisono da chilometri e chilometri quadrati? Come tornano prima di partire a novembre? Se trovate qualche link più chiaro ve ne sarei grato
OFFLINE
Post: 485
Registered in: 10/31/2013
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
11/20/2013 6:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

E aggiungo... quando piovono questi filamenti la città dovrebbe riempirsi di ragni e la gente a cui cade in testa una "sostanza" bianca piena di ragni non avrebbe alcun dubbio sulla natura della "sostanza" nelle immagini mostrano sempre e solo i fili.. sono invisibili? Se lo sono:ammazza che bozzoloni per un ragno invisibile. Con questo non è certo mia intenzione avvalorare la tesi dell'origine extraterrestre o prodotti di chemtrails... la faccenda non mi è chiara....
OFFLINE
Post: 2,122
Registered in: 5/25/2012
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Illuminato
11/20/2013 6:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Adreno-cromo, 20/11/2013 18:05:

Io sta storia dei ragni non l'ho capita. Ho provato a leggere su Wiki ma è tutto molto fumoso. Mi rimangono infatti delle domande alle quali non so dare risposte certe. Dove migrano? Per fare tutto quel casino devono essere miliardi. Sono tutti della stessa specie? Quale? Da dove partono? vanno sempre nella stessa direzione? partono tutti insieme? Ci sono immagini di quando stanno per partire che lanciano questo "kite" di tela tutti all'unisono da chilometri e chilometri quadrati? Come tornano prima di partire a novembre? Se trovate qualche link più chiaro ve ne sarei grato



E' un fenomeno chiamato Spider Ballooning ed in pratica consiste nella produzione di filamenti di seta che in determinate condizioni atmosferiche vengono dispersi nell'aria.

it.wikipedia.org/wiki/Ballooning
biologyreports.blogspot.it/2013/11/ballooning-filamenti-dal-ci...
psicosi2012.wordpress.com/2013/07/18/quando-gli-angeli-perdono-i-...
[Edited by Stige81 11/20/2013 6:15 PM]
11/20/2013 6:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Adreno-cromo, 20/11/2013 18:05:

Ci sono immagini di quando stanno per partire che lanciano questo "kite" di tela tutti all'unisono da chilometri e chilometri quadrati? Come tornano prima di partire a novembre? Se trovate qualche link più chiaro ve ne sarei grato

No, non funziona come un "esodo". Per darti un'idea della quantità di ragnatele che volano sospinte dal vento, alle quali sono letteralmente attaccati i ragnetti, osserva questo filmato:




[Edited by _INSIDER_ 11/20/2013 6:34 PM]
11/20/2013 6:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quest'anno dalle mie parti il "fenomeno" è stato particolarmente abbondante ,anche più di come si vede nel video [SM=g1950677] .
[Edited by Miro.72. 11/20/2013 6:38 PM]
OFFLINE
Post: 485
Registered in: 10/31/2013
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
11/20/2013 6:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ti ringrazio per la risposta e per i link interessanti mi rimane ancora un po di dubbio se devo essere sincero mi sembra di capire che comunque il tutto è ancora in fase di studio ricordando sempre che per avere risposte veramente esaustive su qualsivoglia tema non basta qualche pagina web... mi piacerebbe vedere un bel documentario dove si filmano queste partenze. Volevo però far notare che Darwin non ha parlato di "sostanza" ma subito di ragnatele visto che c'erano i ragni...
OFFLINE
Post: 485
Registered in: 10/31/2013
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
11/20/2013 7:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

@Insider bellissimo video ma allora sugli articoli di giornale si esagera molto il fenomeno perchè parlano di piogge che ricoprono alberi e auto e nessuno vede ragni.. questo video è molto vicino a ciò che immaginavo per migrazione di ragni... la domanda che mi rimane è: non è che esistono altri fenomeni naturali a creare i "capelli d'angelo?"
OFFLINE
Post: 485
Registered in: 10/31/2013
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
11/20/2013 7:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

cavolo mi rispondete mentre scrivo e sembro rinco... è che aggiorno solo dopo aver pubblicato!! :)
11/20/2013 7:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Adreno-cromo, 20/11/2013 19:05:

sugli articoli di giornale si esagera molto il fenomeno perchè parlano di piogge che ricoprono alberi e auto e nessuno vede ragni

Non ti saprei dire perchè dalle mia parti non ho mai osservato tale fenomeno, ma altri (come blogger ed anche un nostro stesso utente Jerry Ercolini) hanno potuto constatarne la presenza.

Dipende sempre dal campione osservato.


la domanda che mi rimane è: non è che esistono altri fenomeni naturali a creare i "capelli d'angelo?"

Che io sappia no, il discorso è capire su quale campione analizzato sono nati questi "capelli d'angelo". Perchè se, ad esempio, una ragnatela atterra in un posto dove è facile che venga contaminata, allora è chiaro che la sua origine naturale va a farsi benedire dando da mangiare ai complottisti.
[Edited by _INSIDER_ 11/20/2013 7:20 PM]
OFFLINE
Post: 6,149
Registered in: 11/29/2010
Gender: Male
Utente Master
Miglior Power 2013
11/20/2013 8:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
_INSIDER_, 20/11/2013 19:19:

Non ti saprei dire perchè dalle mia parti non ho mai osservato tale fenomeno, ma altri (come blogger ed anche un nostro stesso utente Jerry Ercolini) hanno potuto constatarne la presenza.

Dipende sempre dal campione osservato.


la domanda che mi rimane è: non è che esistono altri fenomeni naturali a creare i "capelli d'angelo?"

Che io sappia no, il discorso è capire su quale campione analizzato sono nati questi "capelli d'angelo". Perchè se, ad esempio, una ragnatela atterra in un posto dove è facile che venga contaminata, allora è chiaro che la sua origine naturale va a farsi benedire dando da mangiare ai complottisti.




Questo è il punto da chiarire. Anzi è il fulcro del discorso. In sostanza si hanno delle analisi eseguite su dei campioni qualche decennio fa e questa è rimasta la PROVA che quei filamenti non potevano essere delle tele di ragno. Come ha riportato anche Fabioschi le sostanze in questione erano: Boro, Silicio, Magnesio, Calcio, ed altri 5 o 6 elementi chimici principali. Nelle analisi più recenti questi elementi non erano presenti? Sì - No? Questo dipende quindi se la sostanza viene contaminata da altre sostanza presenti nel terreno? Mi pare di capire [SM=g2806961]


















OFFLINE
Post: 981
Registered in: 10/28/2012
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
11/20/2013 9:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La questione dei capelli d'angelo e loro analisi andrebbe chiarita, cosa che non fu mai fatta, quindi il caso resta ovviamente importante e storico, ma andrebbe ridimensionato e non fatto passare come direbbe qualcuno, "il caso dei casi". All'epoca, anni '50, il fenomeno dei capelli d'angelo interessò mezzo mondo, ad avvistamenti UFO seguivano caduta di questi filamenti, che potevano provenire benissimo da velivoli militari.
[Edited by Ale-95 11/20/2013 9:11 PM]
11/10/2014 6:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Riporto in auge il topic perchè un nuovo articolo del CICAP a firma di Francesco Grassi propone la spiegazione del caso con elementi già discussi in questo topic: spider ballooning + rilascio di chaff durante delle esercitazioni militari confermate in quel giorno

www.queryonline.it/2014/11/10/1954-ufo-e-bambagia-silicea-su-...

Qualche pagina fa ipotizzavo infatti:

freeforumzone.leonardo.it/d/7671351/UFO-a-Firenze-avvistamento-di-massa/discussione.aspx?idm1=1241641...

Riporto l'articolo (ci sono link che vanno seguiti nel sito di origine):


L’avvistamento ufologico del mercoledì 27 ottobre 1954 avvenuto durante la gara amichevole di calcio Fiorentina – Pistoiese può finalmente rientrare all’interno dei casi identificati.

Di questa storia se ne parla ciclicamente, soprattutto in concomitanza della sua ricorrenza annuale, e ad esempio la BBC se ne è occupata ancora una volta recentemente. Cerchiamo dunque di ricostruire e decodificare gli avvenimenti.

Alcune migliaia di persone si erano quel giorno recate allo stadio Artemio Franchi di Firenze per vedere la partita Fiorentina – Pistoiese che alla fine del primo tempo vide rientrare le squadre negli spogliatoi con il punteggio di 2-2. Poco dopo l’inizio del secondo tempo circa alle 15.27, gli spettatori però cominciarono a distogliere l’attenzione dalla partita e a rivolgere lo sguardo verso l’alto: due misteriosi UFO si inseguivano ad alta quota.

L’arbitro sospese la partita per qualche minuto e così anche i giocatori rimasero a guardare stupiti quello spettacolo inatteso nel cielo. Dopo qualche minuto i due UFO si allontanarono verso sud e la partita riprese con la vittoria della Fiorentina per 6-2.

Le stranezze non finirono qui, misteriosi fiocchi biancastri simili a bambagia cominciarono a cadere dal cielo e mostravano una caratteristica alquanto bizzarra: si disgregavano durante la caduta. La bambagia che riusciva a raggiungere il terreno poteva essere toccata sì con le mani ma al contatto si polverizzava facilmente.

L’allora studente universitario Alfredo Iacopozzi già verso le 14.30 non solo aveva osservato il passaggio di coppie di strani oggetti volanti, ma era stato anche testimone della caduta di quella che fu poi definita come la bambagia silicea. Iacopozzi raccolse dei frammenti di questo materiale che, insieme ad altri campioni raccolti circa un’ora prima a Sesto Fiorentino, furono inviati all’Istituto di Chimica Analitica dell’Università e analizzati dal Professor Giovanni Canneri. Il verdetto fu il seguente:

Sostanza a struttura fibrosa, con notevole resistenza meccanica alla trazione e alla torsione. Al riscaldamento imbrunisce lasciando un residuo fusibile e trasparente.
Il residuo fusibile spettograficamente mostra contenere prevalentemente: Boro, Silicio, Calcio e Magnesio.
Sostanza a struttura macromolecolare probabilmente filiforme. In linea puramente ipotetica, la sostanza esaminata nella scala microchimica potrebbe essere: un vetro borosilicico.
Il direttore dell’istituto, Professor Giovanni Canneri.

Che cosa videro dunque in cielo tutti quei testimoni e che cosa era esattamente la strana bambagia silicea che cadde dal cielo?

Normalmente nel periodo di ottobre/novembre alcune tipologie di ragni per spostarsi da aree troppo popolate migrano utilizzando una tecnica che viene chiamata ballooning. Lasciano penzolare un filo sufficientemente lungo di tela che grazie al vento a un certo punto li porta via in alto nel cielo per poi lasciarli cadere anche a grandi distanze. Durante il volo, questi fili finiscono per attorcigliarsi e quindi ricadere in lunghi filamenti, ma non è sicuramente questa l’origine della bambagia silicea che videro i fiorentini. La tela di ragno non contiene gli elementi chimici che Canneri mise in evidenza con la sua analisi e inoltre non ha la caratteristica di disgregarsi durante la caduta o al contatto.

C’è però un altro materiale, prodotto questa volta dall’uomo, che ha proprio tutte le caratteristiche della bambagia silicea sia dal punto di vista chimico che della sua modifica di stato durante la caduta, si chiama chaff.

Il chaff è un materiale che fu progettato per scopi militari verso la fine degli anni ‘30 come contromisura aerea per confondere i radar nemici. Una volta espulso in volo e disperso in forma di nuvola dall’aeroplano che vuole ingannare l’avversario, il chaff genera un’onda elettromagnetica di riflesso che il radar nemico visualizza come se fosse il vero bersaglio da attaccare e colpire. La sua composizione chimica è assolutamente sovrapponibile a quella ottenuta da Canneri nel 1954 e inoltre il comportamento che ha è proprio quello di disgregarsi durante la caduta dal cielo e polverizzarsi al contatto, esattamente come avvenne a Firenze.

Ma se la bambagia silicea era chaff, allora gli UFO che videro migliaia di testimoni potrebbero essere stati aerei militari. È questa un’ipotesi plausibile?

Certamente sì, nel passato situazioni analoghe a quella di Firenze con avvistamenti di UFO e ricaduta di strano materiale, poi rivelatosi chaff, sono già avvenute (si veda ad esempio qui), portando a identificare gli UFO come aeroplani militari in esercitazione. Molti casi ufologici identificati che legano ricaduta di chaff ad avvistamenti UFO/aeroplani sono presenti nel famoso Project Blue Book, che raccolse i risultati di una serie di studi condotti sugli UFO dell’aeronautica militare statunitense (USAF) tra il 1947 e il 1969. Il Project Blue Book è per fortuna consultabile online per chiunque volesse verificare queste affermazioni.

Cosa avvenne dunque nei cieli di Firenze mercoledì 27 ottobre 1954? Con ragionevole certezza su Firenze erano in volo degli aeroplani militari che durante la loro esercitazione dispersero chaff che ricadde al suolo. E così potrebbe sicuramente concludersi la nostra ricerca, ma vogliamo aggiungere un’ultima ciliegina CICAP sulla torta.

È veramente possibile che ci fossero degli aeroplani militari in esercitazione in quel periodo proprio in quella zona d’Italia? Sicuramente sì, ad esempio nel porto di Livorno in quel periodo era attraccata la portaerei americana USS Lake Champlain (CV-39), con lo squadrone di aeroplani militari VF-84 Sidewinders, che proprio dal 21 al 27 ottobre del 1954 si esercitarono nei cieli italiani. Ebbene sì, proprio il 27 ottobre del 1954.

Desiderate conoscere a questo punto i nomi dei piloti che dispersero chaff su Firenze? Fino a questo dettaglio non sono ancora arrivato, teniamo però conto che questi ultimi dati hanno solo il modesto obiettivo di mostrare che sulle nostre teste hanno volato (e volano) per esercitazione degli aeroplani militari, che possono quindi generare avvistamenti ufologici e disperdere chaff. Che poi fossero proprio i VF-84 Sidewinders in attracco a Livorno la causa degli avvistamenti fiorentini per ora non ne ho la certezza, ma ad ogni modo mi accontento di aver proposto una soluzione a un caso che fino ad oggi è sempre stato dichiarato aperto e irrisolto da tutti gli studiosi che se ne sono interessati. Accetterà questa identificazione la comunità degli ufologi?


[Edited by _INSIDER_ 11/10/2014 6:05 PM]
OFFLINE
Post: 697
Registered in: 3/15/2014
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
11/10/2014 8:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non spiega l'avvistamento ovoidale , lo chaff deve essere spiegato in relazione all'avvistamento e se aerei militari con operazioni militari si svolgono sopra i cieli italiani il ministero della difesa doveva essere informato. Sono ipotesi vecchie perché grassi le tratta come fossero sue scoperte? .
[Edited by _Seven 11/10/2014 8:50 PM]
OFFLINE
Post: 3,661
Registered in: 3/22/2011
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
11/10/2014 9:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Rimango sempre dell'opinione che in mancanza di elementi che possano spiegare il fenomeno, si viaggia sempre sul campo ipotetico.


"per ora non ne ho la certezza, ma ad ogni modo mi accontento di aver proposto una soluzione a un caso che fino ad oggi è sempre stato dichiarato aperto e irrisolto da tutti gli studiosi che se ne sono interessati."



Pienamente d'accordo con Grassi quando dice che per ora non ha la certezza, ma come anticipa Seven, non vedo come mai pensa di aver proposto una novita', quando invece sono ipotesi macinate e rimacinate molte volte.
Diciamo che ha confermato una delle tante ipotesi proposte.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:24 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.