Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Ricerca + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014  TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia  

2012 | Sole | Interviste | Editoriali | Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna 

Abductions | Droni | Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo | Terra


 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

CISU, la distribuzione geografica degli UFO

Last Update: 11/22/2014 7:13 PM
11/21/2014 2:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non é una novità che io sia catalizzato negli ultimi anni da tutti gli studi ufologici quantitativi, anche altrui, al fine di confrontare le mie tesi con altri elaborati.

Interessante questo link che ho trovato, rufolando nel sito ufo.it

www.ufo.it/ufologia/articles/relazioni-inedite-di-maurizio-ve...

www.ufo.it/documenti/geografica.pdf

[SM=g3061043] Il punto sulla distribuzione geografica [SM=g3061178]
E' uno scritto che si legge bene e che riassume (presumo) tutte le posizioni ufologiche che nel tempo si sono avventurate in analisi statistiche. La III legge di Vallee: avvistamenti tipo I luce anomale, per lo più concentrate in luoghi a bassa densità di popolazione. Altri studi invece dimostrano la indipendenza in media tra fenomeno delle luci anomale e densita della popolazione, falsificando quanto enunciato da Valee. I cisuci tenderebbero a negare quanto proposto da Valee.

Intanto un [SM=g1420767] bravi [SM=g3943211] ai cisuci, che si documentavano per incamerare studi e dati ufologici altrui, ma poi ragionavano e pensavano con la propria testa, in modo autonomo, non bevendosi ciò che gli studi altrui, riportavano.

[SM=g3061179] Chi ha torto chi ha ragione sulla distribuzione geografica della fenomenlogia IR1?!
Non lo so, io non ho mai analizzato la fenomenologia IR1.

[x] Il primo problema sta nel fatto che a quanto ho capito tutti gli studi hanno un alto numero di eventi IR1 ma l'arco temporale é limitato. Il campione é fortemente limitato nel tempo e nell'eterogenità della dimensione geografica.

[x] Il secondo grosso problema sta nell'elaborazione della classe di avvistamenti, luci anomale IR1. Cioé il problema grosso a cui bisogna rispondere é, cosa diavolo si sta elaborando nel parametro di misurazione IR1?! Il "parametro di misurazione della classe degli avvistamenti IR1" contiene una marea di potenziali eventi non ufologici (bolidi scambiati per ufo, aerei civili e militari scambiati in buona fede per ufo, iridium flares scambiati per ufo, pianeti scambiati per ufo, ed ultimamente droni a luce led scambiati per ufo). Non ha senso porsi il problema di elaborare la classe degli avvistamenti IR1 perché gli eventi sono di natura eterogenea.
Per poter fare una disamina sicura, occorrerebbe debunkerare e valutare ogni singolo caso di luci anomale e poi costruire una serie storica con avvistamenti IR1 non spiegabili. Questo spesso non é possibile, per assenza di dati e misurabilità e realtà dell'evento.

Meglio concentrarsi su eventi ufologici IR2 oppure IR3 (solo per i sauri) ed IR4, con casi ufologici sicuramente genuine e costruire una scarna ma concreta serie storica di eventi UFO non spiegati, di cui si é ragionevolmente sicuri entro un basso livello di rischio di errore alfa.


h0: Se gli UFO "si nascondono" e raccolgono campioni vegetali ed animali sull'habitat terrestre é logico attendersi che la loro presenza cresca in luoghi disabitati con ampia biodiversità. Dovrebbero però essere assenti plateali avvistamenti nei pressi delle città o strutture militari. Per cui l'inquinamento luminoso della terra, già da solo dovrebbe essere un facile parametro per identificare le zone ad altissima possibilità d'avvistamenti UFO: deserto del sahara, foresta amazzonica, siberia, antartide. L'emisfero boreale a causa della guerra fredda é l'emisfero più militarizzato, per cui un ottimo posto per incunearsi nel pianeta con ricognizioni dirette, sarebbe l'emisfero australe (sopra l'antartide oppure sul pacifico od oceano indiano ed atlantico) dove i controlli militari terrestri e la minore percentuale di terra ferma e minori strutture militari avanzate sono assenti.

Tuttavia in queste zone verrebbe a mancare la misurazione dei testimoni per cui nella stragrande maggioranza, l'ipotesi non é dimostrabile per assenza di misurazioni.

Inoltre, é altresì vero che vi sono vistosi avvistamenti ufologici rilevanti ai bordi delle metropoli, oppure vicino a basi militari od aereoporti.

h1: Gli alieni [SM=g3943211] non si nascondono, semplicemente se ne fregano [SM=g3061178] e raccolgono dati, senza inquinare più di tanto, il loro oggetto di studio. Hanno lasciato un fermatempo gli alieni di cui l'umanità ha perso la memoria storica perché le sabbie del tempo hanno coperto la traccia. I successivi sporadici voli di ricognizione alieni sono accaduti in modo geograficamente sparso, cronologicamente frazionato e le culture che hanno vissuto tali eventi ufologici oltre a parlare lingue diverse, hanno introitato gli eventi ufologici come culti del cargo cioé ricordandole nell'insieme dei miti e religioni antiche (sino al t<1500dc). Non tutti i miti sono eventi ufo, non tutte le religioni antiche contengono eventi ufologici. Per ricostruire la serie storica della tecnologia aliena percepita nella storia dell'uomo occorre saper misurareil gradiente alieno e procedere con i piedi di piombo per gli avvistamenti datati t>1500dc al massimo t>=1600dc (ossia se c'é la diffusione mediatica contestuale assieme all'interpretazione religiosa di un evento datato 1500dc<=t<1600dc si può stare tranquilli) Gli alieni non si nascondono (hanno anche aperto probabilmente canali diplomatici con USA, Russia e forse anche Cina ed India) semplicemente eseguono i loro studi e non vogliono scassare il loro oggetto di studio.


Molti sono gli indizi che supportano questa ipotesi, incluso lo scritto del CISU sulla fenomenologia IR1. Questo infatti potrebbe spiegare oltre che l'interesse scientifico ambietale (per confrontare i campioni vegetali ed animali raccolti in zone poco densamente popolate e non misurabili) con campioni (vegetali ed animali ed i dati delle strutture tecnologiche umane) per avere il polso del grado di evoluzione umana, inquinamento, fonti di energia, tecnologia civile e militare ecc...

[SM=g3061180] Esiste sicuramente (specie nel passato) un forte legame tra avvistamenti di UFO e presenza di acqua (dolce fiumi o laghi) oppure mare (porti) e la ragione é da ricercarsi nel fatto che di solito nel passaggio al nomadismo alla sedentarietà, i paesi diventavano città perché i corsi d'acqua i quali offrivano acqua potabile e risorse idriche per i campi, pesci, vie di comunicazione che poi si sarebbero evolute in snodi di comunicazione (con ponti e strade).

Il testo del cisu si autodefinisce un lavoro inconcludente sulla tematica UFO con eventi a radice ETH, io non sono dello stesso parere, [SM=g3943211]anzi é un lavoro meritevole che conferma quanto esposto nel paleocontattone.

Poi é ovvio che esaminare la fenomenologia delle "luci anomale IR1" é un lavoro improbo, difficile" a causa del fatto che gli eventi ufologici genuine sono mescolati in modo statitisticamente inscindibile con eventi naturali od umani.

Inoltre classificare gli avvistamenti per geografia politica E temporale i casi ufologici é a mio avviso errato in quanto uno stesso oggetto nell'anno critico può essere avvistato in più posti, determinando un'ampia sovrastima del traffico alieno effettivo annuo. Inoltre i confini politici non si vedono dallo spazio e sono un'astrazione ideologica delle tribù umane :-)

Comunque nel complesso é un buon [SM=g3943211] file ufologico da leggere, di cui mi trova totalmente daccordo.

[SM=g3943211] Veramente molto bravi i cisuci, [SM=g1950677] che negli anni ottanta erano anni luce più avanti dei fuffari cuniani.



[Edited by chip65C02 11/21/2014 3:12 PM]
11/21/2014 3:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il secondo link è interessante,è anche il solo su cui ho cliccato [SM=g6794] .Lo leggerò con calma ,c'è qualcosa che torna [SM=g6794]
OFFLINE
Post: 697
Registered in: 3/15/2014
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
11/21/2014 4:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il Cisu offre sempre spunti interessanti anche se il lavoro è datato.
Ho notato che la diffusione dei casi ufo non rispecchia la densità della popolazione. Come mai in quelle zone gli avvistamenti ufo sono maggiori [SM=g2806959]
Possono esserci
Cause culturali - Cause oggettive - Ondate di avvistamenti concentrati- Interessamento della stampa- Possibilità di raccogliere dati in determinate zone.

[IMG]http://oi58.tinypic.com/2z409p2.jpg[/IMG]
11/21/2014 4:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
_Seven, 21/11/2014 16:14:

Il Cisu offre sempre spunti interessanti anche se il lavoro è datato.
Ho notato che la diffusione dei casi ufo non rispecchia la densità della popolazione. Come mai in quelle zone gli avvistamenti ufo sono maggiori [SM=g2806959]
Possono esserci
Cause culturali - Cause oggettive - Ondate di avvistamenti concentrati- Interessamento della stampa- Possibilità di raccogliere dati in determinate zone.



Come ho già detto il lavoro non é datato e non é per niente inutile, tutt'altro!!. Il problema é che il parametro IR1 è un casino eterogeneo di dati. I criteri di disaggregazione degli eventi UFO in stranezze non vanno bene, perché non hanno specificato quali shape di UFO sono ritenuti genuine e quali UFO sono made in mankind.

[Edited by chip65C02 11/21/2014 4:55 PM]
11/21/2014 6:38 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
_Seven, 21/11/2014 16:14:


Possono esserci
Cause culturali - Cause oggettive - Ondate di avvistamenti concentrati- Interessamento della stampa- Possibilità di raccogliere dati in determinate zone.





Io aggiungerei anche : configurazione cerebrale dei testimoni [SM=g1950684] .E' inutile ,se si escludono i testimoni o ci si limita alle sole testimonianze ,una parte del fenomeno rimarrà relegata sempre in un angolino buio.Servono risorse , serietà e autorevolezza ,cose lontane anni luce dalla condizione in cui versa l'ufologia attuale.Se non si schiaffa un bel EEG sul capoccione (cosa in parte fatta ) di un testimone ,rimarremo sempre condannati a parlare di dadi e bulloni,perché gira che ti rigira,questo è il solo modello concepito e concepibile [SM=g8320] .oltre alle risorse ,occorrerebbe guadagnarsi la fiducia die testimoni affinchè si prestino a tali studi,ma visto gli imbecilli che bazzicano l'ufologia che conta,meglio lasciar perdere. [SM=g2854183]
O che ci sia una patologia alla base o che ci sia altro, questa è una strada da battere di brutto,c'è il fenomeno e il testimone,se uno manca si può studiare l'altro,è talmente semplice . [SM=g2806963]






OFFLINE
Post: 3,661
Registered in: 3/22/2011
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
11/21/2014 6:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
Miro.72., 21/11/2014 18:38:




Io aggiungerei anche : configurazione cerebrale dei testimoni [SM=g1950684] .E' inutile ,se si escludono i testimoni o ci si limita alle sole testimonianze ,una parte del fenomeno rimarrà relegata sempre in un angolino buio.Servono risorse , serietà e autorevolezza ,cose lontane anni luce dalla condizione in cui versa l'ufologia attuale.Se non si schiaffa un bel EEG sul capoccione (cosa in parte fatta ) di un testimone ,rimarremo sempre condannati a parlare di dadi e bulloni,perché gira che ti rigira,questo è il solo modello concepito e concepibile [SM=g8320] .oltre alle risorse ,occorrerebbe guadagnarsi la fiducia die testimoni affinchè si prestino a tali studi,ma visto gli imbecilli che bazzicano l'ufologia che conta,meglio lasciar perdere. [SM=g2854183]
O che ci sia una patologia alla base o che ci sia altro, questa è una strada da battere di brutto,c'è il fenomeno e il testimone,se uno manca si può studiare l'altro,è talmente semplice . [SM=g2806963]









Condivido tutto [SM=g2201355]
[Edited by Trigomo 11/21/2014 6:45 PM]
OFFLINE
Post: 1,968
Registered in: 6/25/2011
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Illuminato
11/22/2014 12:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Miro.72., 21/11/2014 15:45:

Il secondo link è interessante,è anche il solo su cui ho cliccato [SM=g6794] .c'è qualcosa che torna [SM=g6794]



Si, torna anche per me. [SM=g3734441]


OFFLINE
Post: 1,326
Registered in: 11/18/2012
Gender: Male
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
11/22/2014 6:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Perché torna ?? Cosa succede [SM=g8297]
Conoscete secreti inconfessabili?
11/22/2014 7:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

re
Non sarebbero incoffessabili ,ma visto come funziona l'ambiente meglio tenersele.Di cialtroni in giro pronti ad inventarsi stupidaggini ce ne sono a tonnellate,figuriamoci se gli si da qualche spunto.Si perderebbe ogni possibilità di riconoscere qualcosa di interessante,la questione è già stata pesantemente inquinata. [SM=g2854183]
Di cose ne tornano (almeno a me anche troppe [SM=j2201351] ),ma sono sempre poche ,ci vuole pazienza [SM=g2201354]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:11 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.