printprintFacebook

Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Ricerca + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014  TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia  

2012 | Sole | Interviste | Editoriali | Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna 

Abductions | Droni | Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo | Terra


 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Razzo russo Il Progress M-27M fuori controllo “Precipiterà sulla Terra”

Ultimo Aggiornamento: 09/05/2015 13.47
OFFLINE
Post: 1.326
Registrato il: 18/11/2012
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
29/04/2015 17.04

Letta sulla Stampa [SM=g2201356]

La perdita della navicella spaziale senza equipaggio Progress M-27, lanciata dai russi verso la Stazione spaziale internazionale, ma con la quale non si hanno più contatti, avrà un costo di cinque miliardi di rubli (pari a oltre 88.250.000 euro). La stima è di alcuni specialisti, interpellati da Interfax. Tenendo conto del costo del razzo vettore Soyuz-2.1A, e anche della stessa navicella, il danno ammonta a circa cinque miliardi di rubli , ha detto la fonte nel settore aerospaziale. La Progress è assicurata con la Sogaz e Ingosstrakh per due miliardi di rubli.
Il Centro di controllo dei Voli spaziali (Ccve) russo ha perso i contatti con una navicella spaziale senza equipaggio lanciata martedì verso la Stazione Spaziale Internazionale, per portare rifornimenti. Il Progress M-27M, che è fuori controllo, starebbe precipitando verso la Terra, secondo quanto riferito da una fonte anonima vicina alla missione. Il cargo russo Progress potrebbe rimanere in orbita sopra la Terra, prima di precipitare, anche una decina di giorni. Lo ha detto Thomas Reiter, direttore voli spaziali dell’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea. Reiter ha confermato che normalmente le navicelle spaziali rientrano in maniera controllata e vengono fatti cadere sulla parte meridionale del Pacifico. Quello attuale potrebbe essere un rientro non controllato, e così alcuni frammenti potrebbero arrivare sulla terra: ma è una probabilità davvero remota considerando che due terzi della Terra sono ricoperti dalle acque oceaniche e solo il 3% è occupato da aree urbane. Il rientro è normalmente fatto sopra il Pacifico meridionale in modo che i frammenti non cadano sulla terraferma. Ma non tutta brucerà (nell’impatto con l’atmosfera; ndr) e in caso di un rientro non controllato, ci saranno frammenti che colpiranno la superficie. Se i miei colleghi russi, non recupereranno il controllo del Progress, questo potrebbe accadere in una settimana e mezza al massimo».


www.lastampa.it/2015/04/29/multimedia/scienza/razzo-russo-fuori-controllo-precipiter-sulla-terra-xuo2yAXZ9RdWJwzvQCC0QP/pag...

Questo è stato il lancio

OFFLINE
Post: 663
Registrato il: 09/02/2014
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
29/04/2015 18.22

Riprenderne il controllo? Un miracolo...
Solo poche ore prima dell'impatto sapranno dove cadrà, questo è un bel problema.

La probabilità di danni è bassa, speriamo bene...l'oceano è grande.
Altro da fare non c'è.
[Modificato da Trisavalon 29/04/2015 18.23]
OFFLINE
Post: 1.028
Registrato il: 12/01/2015
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
29/04/2015 18.58

Scusate, ma stiamo parlando della stessa Russia che vorrebbe Terra-formare Marte??? [SM=g4413994] [SM=g4413996]

Comunque da oggi in poi, e fino a quando non si schianta, non uscite senza ombrello...mi raccomando [SM=g1420771] [SM=g1950690] [SM=g4413996]
OFFLINE
Post: 97
Registrato il: 04/02/2015
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Praticante
29/04/2015 19.07

Poteva succede anche alla Nasa, cmq i russi volevano sfruttare la luna, non marte, creare delle miniere lunari : ) non vogliono il terraforming.

Primo effeto niente riformimenti per gli astronauti, la cristoforetti non avrà merendine da mangiare in mondovisione, tanto torna fra poco. ;l
OFFLINE
Post: 1.968
Registrato il: 25/06/2011
Sesso: Maschile
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Illuminato
29/04/2015 19.16

Re:
Trisavalon, 29/04/2015 18:22:

Riprenderne il controllo? Un miracolo...
Solo poche ore prima dell'impatto sapranno dove cadrà, questo è un bel problema.

La probabilità di danni è bassa, speriamo bene...l'oceano è grande.
Altro da fare non c'è.



Si in effetti contano proprio sul fatto che gli oceani ricoprono il 71% della superficie terrestre e che la popolazione mondiale è distribuita in modo fortemente diseguale sulle terre emerse. Del resto non è la prima volta che cade una navicella o un satellite e finora è andata bene.
OFFLINE
Post: 1.028
Registrato il: 12/01/2015
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
29/04/2015 20.43

Re:
BosonedHiggs, 29/04/2015 19:07:

Poteva succede anche alla Nasa, cmq i russi volevano sfruttare la luna, non marte, creare delle miniere lunari : ) non vogliono il terraforming.



Beh, sappiamo tutti che alla NASA è successo di molto peggio [SM=g3061177]

Ho preso un granchio grande come la Luna [SM=g1420770] [SM=g1420771] [SM=g4413996] [SM=g2201355]


[Modificato da Quasar9621 29/04/2015 20.51]
OFFLINE
Post: 1.928
Registrato il: 01/10/2012
Sesso: Maschile
[IMG]http://ufoonline.altervista.org/Dmod.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
29/04/2015 22.41

Re: Re:
Delta.Force, 29/04/2015 19:16:



Si in effetti contano proprio sul fatto che gli oceani ricoprono il 71% della superficie terrestre e che la popolazione mondiale è distribuita in modo fortemente diseguale sulle terre emerse. Del resto non è la prima volta che cade una navicella o un satellite e finora è andata bene.




Hanno calcolato che c'è una probabilità del 3% che faccia dei danni cadendo in zone densamente popolate. E se punta contro new york che fanno, evacuano la città?
Credo che possano ancora controllarlo almeno per modificarne l'orbita, però prima o poi bisogna che si ingegnino con sistema di sicurezza di autodistruzione in caso di pericolo. [SM=g3734445]

[IMG]http://i48.tinypic.com/2icbfqa.png[/IMG]
OFFLINE
Post: 707
Registrato il: 11/01/2014
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
30/04/2015 08.15

Se arriva in italia si riunirà il centro grandi rischi che tranquilizzera' tutti [SM=g2201342] paura eh [SM=g6794]
OFFLINE
Post: 1.431
Registrato il: 09/11/2007
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
30/04/2015 15.02

Il bel razzerinoooo che razza i razzolettiiii dei poveretti su cui cadrà [SM=g4413976]

Dall'agenzia agi: Oltre al materiale, il Progress porta anche una replica della bandiera sovietica che l'Armata Rossa isso' a Berlino, nel 1945, e che doveva servire agli astronauti russi dell'Iss per commemorare il 9 maggio, anniversario della vittoria alleata contro i nazisti nella Seconda Guerra Mondiale.

Spiegato tutto: la storia si ribella non è aria di pacificazione. [SM=g3734443]


però prima o poi bisogna che si ingegnino con sistema di sicurezza di autodistruzione in caso di pericolo



I razzi americani ce l'hanno da tempo [SM=g4413987]
OFFLINE
Post: 15.152
Registrato il: 23/09/2009
Sesso: Maschile
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
30/04/2015 22.25

L'ennesimo fallimento dell'agenzia spaziale russa, che non è di certo una novellina in questo campo.

Questo ci fa capire quanto è difficile e piena di rischi l'esplorazione spaziale.
OFFLINE
Post: 370
Registrato il: 05/09/2014
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Veterano
03/05/2015 14.13

Dicono che il pericolo è essenzialmente nei serbatoi del propellente dove si trova l'idrazina che se ghiaccerà potrebbe arrivare al suolo.
Il pericolo quindi è di una contaminazione ambientale più che da pezzo di ferro che ti cade in testa. In un certo senso è anche peggio [SM=x2976660]
Che Dio ce la mandi buona, tanto tra mille anni come dice Hawking saremo tutti morti e chi se ne frega [SM=g2201354]
OFFLINE
Post: 947
Registrato il: 17/02/2012
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Esperto
05/05/2015 15.48

Aggiornamenti: rientro a Terra è previsto tra l'8 e l'11 maggio

www.asi.it/it/news/progress_fuori_controllo

Arrivo in una zona a caso [SM=g6794][IMG]http://www.pixeljoint.com/files/icons/full/lavablob_a31.gif[/IMG]
[Modificato da Das1o 05/05/2015 15.48]
OFFLINE
Post: 15.152
Registrato il: 23/09/2009
Sesso: Maschile
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
05/05/2015 18.16

Re:
Das1o, 05/05/2015 15:48:

Aggiornamenti: rientro a Terra è previsto tra l'8 e l'11 maggio

www.asi.it/it/news/progress_fuori_controllo

Arrivo in una zona a caso [SM=g6794][IMG]http://www.pixeljoint.com/files/icons/full/lavablob_a31.gif[/IMG]




E' il momento di utilizzare i bunker costruiti in occasione del 21 dicembre 2012 [SM=g3061180]

[SM=g1950690]
OFFLINE
Post: 119
Registrato il: 11/04/2012
Sesso: Maschile
[IMG]http://oi65.tinypic.com/2hq8bb5.jpg[/IMG]
Utente Senior
05/05/2015 21.15

...proverò a rilevarlo in onde radio meteor scatter se sarà possibile, come ho già fatto col GOCE e con altri asteroidi e meteore...
OFFLINE
Post: 1.928
Registrato il: 01/10/2012
Sesso: Maschile
[IMG]http://ufoonline.altervista.org/Dmod.jpg[/IMG]
Utente Illuminato
09/05/2015 09.44

Il cargo è caduto senza danni [SM=g2201342]


www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2015/05/08/ARp1FHNE-caduto_progress_fini...

Il cargo russo Progress è rientrato sul Pacifico alle 4.04 italiane. Alla fine la conferma è arrivata dall’agenzia spaziale russa Roscosmos, ma la vicenda è tutt’altro che conclusa perché le domande aperte sono moltissime. Non si sa, al momento, se alcuni frammenti del velivolo siano sopravvissuti all’impatto nell’atmosfera.

Gli esperti non hanno dubbi nel definire il rientro del cargo Progress M-27M come uno dei più anomali mai registrati: «una situazione completamente fuori dal comune e molto complessa», come l’ha definita Luciano Anselmo, dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Consiglio nazionale delle Ricerche (Isti-Cnr) di Pisa.

È stato uno dei rientri più bizzarri mai avvenuti, imprevedibile fino all’ultimo istante perchè, contrariamente a tutte le attese e alle previsioni, è stato molto difficile determinare correttamente l’orbita del veicolo. Il cargo Progress era infatti una sorta di gigante impazzito: un cilindro lungo 7 metri e pesante 7 tonnellate che ruotava intorno al suo asse minore una volta ogni 1,8 secondi. Nelle ore che hanno preceduto il rientro è riuscito anche a rallentare, smentendo ogni previsione, e fino all’ultimo momento ha reso impossibile restringere la finestra di incertezza.
[Modificato da Ulisse-77 09/05/2015 09.45]

[IMG]http://i48.tinypic.com/2icbfqa.png[/IMG]
OFFLINE
Post: 15.152
Registrato il: 23/09/2009
Sesso: Maschile
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
09/05/2015 13.47

Per fortuna ci è andata bene anche questa volta.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 21.59. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.